ROMA-sgomberata una famiglia italiana morosa da casa popolare perche' riassegnata a un egiziano -signora unsopolitica non pervenuta-salvini disperso

ROMA-sgomberata una famiglia italiana morosa da casa popolare perche' riassegnata a un egiziano -signora unsopolitica non pervenuta-salvini disperso

Sfrattata una famiglia italiana perche' morosa ,la casa e' stata riassegnata a un egiziano
 Chiuse al traffico alcune vie per la manifestazione che si è poi spostata sui tetti delle abitazioni e nei cortili-
nel frattempo si udivano le voci dei milanesi che incitavano i poliziotti romani a sparare in faccia ai manifestanti, e per sicurezza passarci sopra con il camion, salvini nel frattempo, dato per disperso, ha comunque trovato il modo di chiedere piu' poteri per le forze dell'ordine, mentre della signora unsopolitica non si e' trovato traccia
Dai cassonetti rovesciati in strada agli scontri con la polizia, fino all'accampamento in strada.
 Giornata di caos e proteste a Torrevecchia, nella periferia di Roma, dove dalle 7 della mattina decine di attivisti sono scesi in strada per protesta contro lo sfratto di una famiglia in via di Torrevecchia. "Alle 7 di stamattina - raccontano gli attivisti dei movimenti che si sono mobilitati nel quartiere per solidarietà - sono arrivati uomini e mezzi delle forze dell'ordine per eseguire lo sgombero di una famiglia in difficoltà che occupava una casa popolare in via Cristoforo Numai, a Torrevecchia, nel cosiddetto 'Bronx', perche' nel frattempo il buon marino aveva riassegnato la casa a un egiziano, poiche' la famiglia italiana, oltre alla colpa di essere di stirpe italica era anche na poveraccia sfigata senza il becco di un quattrino per pagare l'affitto, e aiutare lei non sarebbe servito perche' non fa notizia, meglio aiutare un egiziano, cosi' il comune di roma acquista punti per la sua umanita', anche salvini si e' ben guardato dall'intervenire, perche' un solo egiziano non gli avrebbe procurato la risonanza mediatica DI un campo intero, oltretutto la famiglia era anche romana, nemmeno di stirpe padana,.. quindi.. chi se ne fotte
 Alcune persone, tra cui molte donne, hanno reagito allo sfratto bloccando il traffico nella via anche con cassonetti collocati in mezzo alla strada, alcuni sono stati dati alle fiamme", alla fine disperati perche' impotenti di fronte alla carica della polizia, si sono stesi in terra sperando di bloccare il camion dello sgombero, a quel punto l'autista del camion e' sceso dal mezzo, perche' imbarazzato, ma il suo posto e' stato preso immediatamente dal dirigente di polizia, che ha fatto intendere senza tante cerimonie, che se non si fossero rialzati subito, lui sarebbe passato ugualmente , perche' loro stavano commettendo il reato di resistenza a pubblico ufficiale, nel frattempo i milanesi affacciati ai balconi applaudivano 
Sul posto i vigili urbani che hanno chiuso temporaneamente la strada all'altezza di via Gabriele Paleotti in direzione via di Boccea (la strada è stata poi riaperta nel pomeriggio).


Poi la manifestazione si è spostata sui tetti e tra i cortili delle abitazioni. 
A quanto riferiscono sempre gli attivisti dei movimenti, "due ragazzi, tra cui uno degli sfrattati, si sono arrampicati sul tetto dello stabile, mentre la signora della famiglia sotto sgombero si trova ancora dentro casa".
 Nel frattempo "sono stati interrotti i blocchi del traffico nelle vie adiacenti alla casa popolare in questione e gli abitanti in protesta si sono spostati nel cortile sottostante all'abitazione, dove si trova al momento circa un centinaio di persone".
"Abitanti e attivisti", proseguono, "si sono posizionati per bloccarlo di fronte al camion, davanti al quale è schierato tra l'altro un piccolo cordone di forze dell'ordine in tenuta antisommossa. 
Ora Municipio e Campidoglio dovrebbero trovare una soluzione per questa famiglia" ma almeno per questa notte tutto tace e la famiglia italiana dormìra' all'aperto, quella egiziana nella casa che gli hanno tolto -

Commenti

Post più popolari