IL SISTEMA PARTITICO E' UNO MA I POPOLI SONO 2

IL SISTEMA PARTITICO E' UNICO,MA I POPOLI SONO 2

Gli eventi degli ultimi giorni mi hanno fatto riflettere ancora di piu' sul nostro sistema italia,e in particolare sul nostro sistema politico rappresentato dai partiti.
Indubbiamente il sistema partitico e'sorretto da comunita' di cittadini in buona fede, che si sbracciano per il loro club di appartenenza contro i rivali.
Ma questa parte di paese convinta di agire in modo democratico e di essere intellettualmente superiore agli altri unicamente perche' non si e' tolta ancora le fette di prosciutto dagli occhi,ormai rappresenta a malapena il 50% del paese,poiche'il restante circa 50% non si reca piu' alle urne
rinunciando al loro diritto di voto...
Perché siamo arrivati a questo punto?

Behh...siamo arrivati qua semplicemente perche' il 50% degli italiani non crede piu' nel sistema di maggioranza e di opposozione, il 50% degli italiani crede che il sistema sia uno unico, in cui viene deciso a tavolino quale ruolo occupare sul palcoscenico della politica, decidono a tavolino chi deve rappresentare la maggioranza e chi l'opposizione, decidono a tavolino ( i parlamentari quasi sempre sono ignari) quali slogan o cavalli di battaglia di cui ognuno  dovra' appropiarsi per offrire mangime sempre fresco ai diversi tipi di elettorato,poiche' ogni elettorato e' apparentemente diverso da un'altro , ed ognuno di loro vuole sentirsi dire determinate cose in apparente contraddizione con le parte avverse... questa parte e' divisa in 2 capitoli per le forze emergenti,il primo capitolo si chiama emersione ,in cui appunto come dice la parola si fa emergere attraverso i proclami ( opportunamente studiati e ottimizzati da esperti della comunicazione in fenomeni sociopolitici) una certa fetta di popolazione culturalmente piu' sensibile a certe ideologie piuttosto che ad altre, dopo di che' bisogna passare alla fase della fidelizzazione, ovvero bisogna assicurarsi la fedelta' di quelle persone emerse affiche' acquistino fiducia tramutabile possibilmente in fede cieca, affinche' si possa continuare a contare sul loro voto,.ma qui nulla di scandaloso,poiche'  e' un sistema di marketing adottato da tutte le aziende commerciali per assicurarsi la continuita' del rapporto commerciale con i nuovi clienti...

La parte scandalosa invece consiste nel fatto che tutti operano in perfetta armonia con il progetto originale,di cui ovviamente non vi deve essere percezione pubblica,ed ecco allora che talora le forze di opposizione si sgolano a dare pieno appoggio alle forze dell'ordine, facendo passare in questo modo il messaggio nel proprio elettorato che ogni idea di insurrezione  darebbe loro l'etichetta di esseri malvagi e spregievoli, e soprattutto li contradistinguerebbe per evidenti capacita' celebrali ridotte, scatenando nel loro elettorato una folle rincorsa per appropiarsi delle frasi piu' sensazionali ( che poi devono essere puntualmente ritwittate fino a sfragellarci i maroni) in materia di catechismo gandhiano e amore universale sino ad arrivare al sacro rito di riconciliazione universale in cui le forze dell'ordine di tolgono dapprima i caschi poi si abbracciamo fraternamente piangendo lacrime di gioia miste a pentimento, e poi si avviano insieme nella marcia della pace uno accanto all'altro ( esattamente come e' successo ieri a bologna piu' o meno) nell' intento comune di chiedere gentilmente e con le dovute maniere ( ovviamente) ai signori politici,se gentilmente potrebbero dimettersi,perché sapete,..noi dovremmo fare una piccola rivoluzione culturale democratica e avremmo bisogno della vostra gentile collaborazione sotto forma di abdicazione volontaria che democraticamente rappresenti una resa incondizionata con tanto di comprensione e pentimento annesso.

Da notare che negli avvenimenti di milano tutte le forze politiche di opposizione hanno chiesto il rafforzamento dello stato di polizia,ed hanno chiesto le dimissioni del comunque sempre spregievole ministro alfano poiche' non e' stato abbastanza duro provocando un secondo g8 di genova, e piu' che altro la  mancata clonazione degli avvenimenti della diaz, ma d' altronde bisogna pur comprendere gli umani sentimenti di nostalgia, di quella longeva forza politica che gia' nel 2001 era al governo con berlusconi, e partecipo al comando'di  quell'operazoone di macelleria umana che tutti conosciamo e che cmq e' rimasta nella storia,a tal punto che l'attuale leader sta chiedendo piu' poteri e un nuovo ministro affinche' anche il suo nome,( al tempo semisconosciuto) possa essere ricordato nei libri di storia come colui che e' stato l'artefice di una mattanza addirittura superiore a quella della storica diaz, e i fatti accaduti pochi giorni dopo a bologna testimoniano questa tendenza,-
ma questa volta il fattore preoccupante, e' che tutto il loro elettorato e' concorde e che addirittura invoca  pubblicamente di sparare in fronte,segno questo che anni di manipolazione mediatica, hanno raggiunto il suo effetto , e che comunque il popolo italiano ha impresso nel suo dna una ammirazione indistruttibile per l'uomo forte in divisa con il manganello in mano ,dotato di allegra licenza di uccidere ,la storia e'storia,e ciclicamente si ripropone, quindi nulla di strano se poi parte avverse cercheranno di radere al suolo milano e i milanesi..

Questa si chiama tendenza alla disgregazione sociale,da sempre preludio non di rivoluzione ma di guerra civile tra 2 o piu' strati di popolazione,e questo e' esattamente cio' che testimonia la divisione tra chi va ancora a votare, e tra chi ha deciso di porsi fuori dal sistema, e d'altronde non potrebbe essere diversamente,poiche' in questi anni si sono create 2 italie,una in fase ascendente, o comunque di mantenimento accettabile delle loro condizioni,Che gli fa percepire la propria situazione in posizione di privilegio, rispetto all'italia discendente ,la quale viene percepita come una massa di.individui sfigati, da cui preventivamente difendersi , poiche' la loro miseria potrebbe essere una bocca famelica di richieste di risorse, a tal punto che nemmeno piu' i pur sempre presenti numerosi suicidi quotidiani per disperazioni fanno' notizia, anzi non vengono nemmeno piu' pubblicati dai media,poiche' hanno capito che all'italia ascendente sotto sotto gli  bene cosi',bene che si amazzino,meglio non parlarne, cosi' rimangono piu' risorse disponibili, come del resto testimoniano.i numerosi commenti di giovani m5s che in varie occasioni hanno accusato lo scrivente di appartenere alla categoria dei vecchi over 50, responsabili di sottrarre risorse disponibili per i giovani,e che l'unica alternativa che ha m5s e' di attendere che la nostra generazione scompaia del tutto perche' inadeguata..

Se qualcumo e' scettico di queste mie dichiarazioni,saro' felice di fornirgli prova in privato dei commenti ricevuti...
D'altronde non bisogna meravigliarsi piu'di tanto di certe dichiarazioni di una certa parte di elettorato,basta rileggere la loro storia a ritroso,dapprima si e'presentato il loro condottiero storico con tanto di spada e scudo,e perfino sulla biga al circo massimo,facendo intendere che cercava un esercito di rivoluzionari pronti a dare l'assalto al tonno per aprire la scatola, e questa fase si chiama emersione,ha fatto emegere quella parte di popolazione ritenuta piu' pericolosa per il gia' programmato futuro arrivo di renzi (monti e letta sono stati soltanto dei test per verificare con la legge fornero il corretto funzionamento del meccanismo di contenimento affidato a m5s),dopo di che' li ha incanalati attraverso varie forme e la fase piu' importante e' stato il loro contenimento ,ha cioe' soddisfatto il compito assegnato loro dal sistema,ovvero far emergere e contenere quella parte piu' pericolosa,preparando la strada messa in sicurezza per l'avvento di renzi e le sue disastrose riforme,c'era veramente bisogno di uno sforzo comunicativo notevole per far accettare ad una parte del popolo senza reagire tutta la macelleria costituzionale affidata all'attuale premier-

la forma a mio avviso piu' geniale di contenimentoe'stata quella piu'semplice,una volta fatta emergere la massa, li ha lasciati senza guida e cabina di regia,diffondendo il concetto di democrazia partecipata,gran nobile concetto in teoria,ma nel.modo applicato in questo specifico non era nient'altro che anarchia che ha prodotto impasse e smarrimento nella base, ed ha quindi.impedito l"organizzazione di azioni mirate,perché come la storia insegna, nessuna associazione di persone ha avuto fortuna in mancanza di un leader e di una efficiente catena di comando,e queste cose sono state probabilmente il motivo principale per cui non hanmo mai voluto dotare i famosi meet up di struttura organizzativa unificata su piu' livelli,lasciandoli ognuno solo a se stesso, ma si sa , nella strategia militare la prima cosa che si va a colpire sono le comunicazioni e le catene di comando,affinche' le truppe siano smarrite e inefficienti,e se a tutto cio' si aggiunge il piccolo particolare che m5s e' nato senza identita' politica, concetto teorico bello anche questo,ma che in realta' ha creato basi profondamente in conflitto con loro stesse ,poiche' formate contemporaneamente da ideologie di destra e di sinistra ,si riesce quindi ha capire il grande capolavoro di contenimento messo in campo dal sistema per permettere a renzi di distruggere un paese-
state attenti ,perché la questione del malcontento popolare sull'immigrazione,e' stata affidata a un'altra forza politica , che non vi sta dicendo nulla su come abbattere questo regime se non di attendere la nuova farsa delle elezioni in cui verra' designato un nuovo premierr da difendere da parte di tutti perche' credo avra' il compito di portare a termine il lungo progetto
Ora avete capito come mai il 50 % degli aventi diritto non va a votare?




Commenti

Post più popolari