Ennesimo Monito Extraterrestre per una Guerra Atomica- video

Ennesimo Monito Extraterrestre per una Guerra Atomica-video

by tiziano bruni
"Il 25 giugno 1950 truppe nord coreane superarono il 38° parallelo ed invasero la Corea del Sud.
Il 27 giugno, il Consiglio di Sicurezza dell'ONU approvò una risoluzione che intimava alla Corea del Nord di ritirare le sue forze dietro il fatidico 38° parallelo.
Nello stesso giorno Truman, il Presidente americano, ordinò un'azione immediata per difendere la Corea del Sud.
Gli extraterrestri già avevano iniziato un massiccio intervento sul nostro Pianeta, in particolare nei centri atomici e nelle basi militari americane e successivamente sulla Corea, tanto che il Generale Mac Arthur si trovò nella impossibilità di utilizzare i bombardieri atomici.
Il console Alberto Perego testimoniò così l'accaduto:
«Durante le prime fasi della guerra i dischi volanti, spesso immobili nel cielo e sempre assolutamente
silenziosi, furono visti osservare le operazioni terrestri sui campi di battaglia.


Aviatori americani che volavano con i loro caccia alla velocità di mille chilometri orari se li videro spesso sfrecciare accanto a velocità tripla.
Tutti compresero che questi apparecchi non erano russi e naturalmente non erano neppure americani! Non vi era scelta: non potevano essere che extraterrestri!
Il Generale fu il primo a rendersene conto e a comprendere che i suoi bombardieri non avrebbero potuto trasportare bombe atomiche senza essere da loro intercettati.
Escludendo le armi nucleari, la guerra in Corea sarebbe divenuta insostenibile per le forze delle Nazioni Unite.
Parallelamente all'attività operativa in Corea, si apprese che i dischi continuavano a sorvolare gli stabilimenti e i depositi atomici negli Stati Uniti.
 Dopo pochi mesi la controffensiva nord coreana, sostenuta da truppe cinesi, nel novembre 1950 fece precipitare la situazione.

Una ritirata gravissima condusse le forze delle Nazioni Unite a concentrarsi nella difesa di Fusan, ultima base all'estrema punta meridionale della penisola coreana (dicembre 1950).
Allora Mac Arthur parlò chiaro. 
Propose la pace motivandola con la presenza dei dischi volanti. 
Al Pentagono, ove l'Alto Ufficiale era detestato, lo si ritenne pazzo, rimbecillito, finito.

Dall'altra parte il Presidente Truman temeva che lo stesso, negoziando la pace, acquistasse molta popolarità negli Stati Uniti e che si presentasse alle elezioni presidenziali del 1952 dicendo tutto ciò di cui era a conoscenza.
Per questo Truman destituì Mac Arthur nell'aprile del '51 per obbligarlo a ritrattare e a costringerlo ad azzittirsi. 
Il Generale tornò negli Stati Uniti con propositi di contrattacco, ma fu circuito dagli ambienti politici e finanziari dominanti che lo obbligarono a tacere.
Troppo vecchio per la Presidenza, gli fu preferita la candidatura di Eisenhower.
Mac Arthur dirà chiaramente tutto nel 1953».

Il Presidente Truman e il Generale Mac Arthur 

Nel marzo 1954 avvenne un'altra gravissima crisi in Indocina. 
Le truppe vietnamite comandate dal Generale Giap attaccarono, in aprile, la base militare francese nell'occidente del Vietnam del Nord, Dien Bien Fu.
Per quell'assedio, gli Stati Uniti giunsero nuovamente alla risoluzione di attaccare con armi nucleari al fine di salvare i francesi e gli specialisti americani. 
L'URSS rispose alla stessa maniera.
A quel punto, la Francia e l'Inghilterra non appoggiarono gli Stati Uniti che si trovarono soli in una simile decisione ormai inevitabile. 
Fu proprio allora che si verificò un evento impressionante in una base aerea della California meridionale.
Nell'area militare scesero ben cinque astronavi, i cui piloti incontrarono il Presidente americano di quel tempo: Dwight Eisenhower.
Ufficialmente informarono che la civiltà extraterrestre aveva iniziato un programma operativo rivolto all'intera Umanità al fine di renderla cosciente della loro realtà e presenza sul pianeta Terra.
Il motivo principale dell'incontro però era quello di ammonire molto seriamente a non usare per nessun motivo le armi nucleari e a cercare di risolvere definitivamente la crisi indocinese.

La storia ci ricorda che il 26 aprile 1954 venne aperta la Conferenza di Ginevra dove parteciparono gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, l'URSS, la Francia e la Cina Popolare.
Il 7 maggio ci fu la caduta definitiva di Dien Bien Fu dopo un assedio durato ben 55 giorni e il 20 Luglio a Ginevra si firmarono gli accordi in cui si stabilì che il Vietnam sarebbe stato diviso in due stati. 
Il 27 luglio del 1954 cessarono definitivamente i combattimenti in Indocina.

Ci furono altre occasioni per una probabile guerra atomica fino al termine della caduta dell'impero sovietico e credo che il caso più drammatico sicuramente sia stato quello sviluppatosi nel 1962 con la crisi di Cuba.
In tale occasione è da ricordare che furono proprio gli extraterrestri a suggerire, tra le altre cose, al Presidente degli Stati Uniti J.F. Kennedy e a quello sovietico Nikita Kruscev di installare il famoso "telefono rosso" per evitare che una probabile guerra atomica scoppiasse per un banale errore.
Sì, perché essi ci hanno continuamente avvertito dei vari pericoli e delle scelte sbagliate da noi compiute.


Ecco cosa ci hanno fatto sapere:
"State lentamente, ma inesorabilmente, precipitando in una morsa soffocatrice, senza speranza di riprendere un qualche sospiro di sollievo.
 Il progresso della vostra assurda scienza produttiva in tutti i campi è irresponsabile, caotico, deleterio e distruttivo.
Il vostro ipertrofico desiderio di produrre vi acceca sino al punto di non vedere il carico enormemente negativo che gravita sulla vostra sopravvivenza e sul processo armonico dei reali valori strutturali della natura, in relazione alla vita e al suo saggio e positivo progresso evolutivo.
Il modo incosciente di produrre i mezzi necessari alle vostre normali necessità è inconcepibilmente insensato, perché edificate senza possedere il discernimento necessario di "causa-effetto".
Conoscete benissimo le conseguenze nocive che producono certe vostre macchine, ma le costruite senza minimamente preoccuparvi di ciò che questi effetti determinano sul piano dell'economia creativa. 
Non vi sforzate per nulla di impegnarvi per modificare il movimento negativo in positivo.
Pronunciate solo discorsi, fate progetti e nell'impegno ponete solo il dito mignolo o addirittura nemmeno quello, perché l'equilibrio dell'oro e del denaro o dell'orgoglio tecnologico devono prevalere, anche se ciò costa la vita all'Umanità, al vostro Pianeta, e compromette tutta la vostra storia.

Insensati! Stolti orgogliosi! Incoscienti!
Vi lamentate di noi che non vi forniamo gli strumenti necessari a superare la situazione in cui vi trovate. 
Ma cosa fate per dimostrarci che un eventuale dono della nostra Conoscenza superiore non diventi per voi oggetto di maggiore distruzione?
Quanti sono i giusti sulla Terra?
 A chi dovremmo affidare le perle del nostro sapere cosmogonico?
 Avete nelle vostre mani una potente energia che avreste potuto sfruttare positivamente e con effetti evolutivi sorprendenti, invece ne avete fatto un arsenale di devastazione e di morte!

Sistema HAARP

Non solo non siete giusti, ma non siete neanche buoni! 
Ecco perché ci limitiamo, per il momento, a preparare i "buoni" per essere un giorno "giusti" ed ereditare quanto è nella nostra immensa consapevolezza cosmica.
Il nostro scibile superiore scaturisce da formule matematiche esatte con direzioni di sviluppo assolutamente positive.
 L'indirizzo negativo per la nostra scienza e per la nostra coscienza non deve mai esistere, anche se sappiamo che è sviluppabile.
Sul vostro Pianeta, uno dei tanti vostri scienziati probi e retti, di nome Ettore Majorana, lottò sino alla completa rinuncia del proprio orgoglio di studioso per impedire ad un suo amico e collega, Enrico Fermi, di inoltrarsi in un sentiero errato e disastroso della fisica nucleare.
Egli oggi è con noi, così come sono con noi altri numerosi ingegni misteriosamente scomparsi, per aver accettato la nostra offerta di essere istruiti sui piani della scienza cosmica e per diventare, un giorno non lontano, i dirigenti saggi, giusti e morigerati di coloro che saranno gli antesignani del Regno di Dio in terra.
La coscienza ottenebrata di molti non ha mai gradito l'incarnazione dell'Amore Universale, né ha mai tollerato i messaggi di Giustizia e di Pace.

Questi Geni del supremo Bene hanno dato e danno fastidio agli empi e ai fautori del male e dell'egoismo: quando non li hanno potuti far tacere, li hanno barbaramente uccisi. 
Non avete fatto così con Gesù Cristo?
Noi oggi sappiamo che farete di peggio, perché siete diventati sempre più empi, sempre più vuoti di quei valori spirituali, morali e sociali che avreste dovuto riempire col divino messaggio del Vangelo. Siete miseramente caduti nella notte dei vostri giorni!
Noi facciamo di tutto per far luce nel buio che è in voi e in ciò che edificate, ma la "bestia" che è in voi prevale e dice: no! no! "Non Cristo! Barabba!" 
Il male al Bene, l'odio all'Amore, la guerra alla Pace, la morte alla Vita!
Tali sono le vostre scelte!
 Ed ecco perché vi affermiamo che la vostra tragica situazione è in un vicolo cieco ed i valori negativi della vostra scienza sempre più esposti al gravissimo errore della irreversibilità."

Adoniesis

E ancora hanno ribadito:
"Siamo pronti all'intervento nel caso venissero messi in atto i disegni di alcune forze oscure con armamenti nucleari.
 I nostri mezzi sono già in piena efficienza per attuare quanto un tempo, nello stesso modo, abbiamo preannunciato...
Siano pienamente consapevoli coloro i quali, per loro disavventura, dovessero assumersi la gravosa ed ingiustificabile responsabilità di mettere in pratica i diabolici piani aggressivi con le armi atomiche.
Non permetteremo una guerra nucleare! 
L'energia psichica sarebbe la nostra insuperabile arma che saremmo costretti ad usare per annullare, se si rendesse necessario, la velleità distruttrice degli uomini "bestia".
È bene che i generali si consultino con gli uomini di scienza, prima di prendere delle drastiche decisioni. 
Alcuni studiosi del vostro Pianeta conoscono perfettamente le prodigiose capacità dei nostri vascelli e della nostra tecnologia.
Siamo in grado di fermare ogni minima attività delle vostre strutture elettroniche e di ogni mezzo aereo, navale e terrestre mossi da forza motrice, con valori dinamici tratti da qualsiasi fonte.
Possediamo altre maniere ancor più persuasive, di cui preferiamo non mettervi a conoscenza, che varrebbero a fermare ogni criminosa attività mirante alla distruzione della specie sul vostro Pianeta.
Abbiamo la buonissima intenzione di aiutarvi e di preparare i presupposti ideali atti a concludere trionfalmente la nostra Missione di Amore universale, ma se voi ci ostacolerete, saremo costretti ad usare una metodologia che nel passato valse a rinnovare radicalmente il genere umano.

Eugenio Siragusa - Contattista - (1919-2006)

Noi speriamo che prevalga il buon senso e la buona volontà di accettare questo nostro ulteriore invito; accettazione che agevolerebbe positivamente lo svolgimento dei nostri disegni per la migliore soluzione di tutti quei problemi che ancora vi procurano tanti guai.
State molto attenti! 
Non prendete decisioni avventate perché sarebbe la triste fine di tutta la vostra generazione e dell'intera vostra storia."
Da un extraterrestre in servizio sulla Terra, tramite Eugenio Siragusa.



Le guerre sul nostro Pianeta purtroppo sono continuate sino ai giorni nostri. 
Nel 2001, ad esempio, ci sono state ben 27 guerre, compresa quella scatenata dopo l'attentato dell'11 Settembre a New York.
Se non si cambia modo di vivere con il ritorno cosciente all'accettazione delle Leggi Universali, come chiaramente ha dimostrato Gesù-Cristo, non abbiamo altra scelta e la civiltà extraterrestre sarà la nostra unica speranza di sopravvivenza.
Per fare un altro esempio sul loro intervento, riporto il contenuto del messaggio che nel luglio del 1984 la civiltà extraterrestre ha fatto pervenire ai responsabili delle due superpotenze che all'epoca gestivano il destino dell'Umanità:

Al Presidente dell'Unione Sovietica: Konstantin Tchernenko
Al Presidente degli Stati Uniti di America: Ronald Reagan
da
Woodok, Comandante dell'Astronave Cristal-Bell.
Maclero, Comandante dell'Astronave Olimpia.
"La nostra Missione sul vostro Pianeta è pacifica ma non priva di preoccupazione per le tensioni in atto. 
La vostra sopravvivenza si trova ad un bivio pericoloso, ma viene pure cercato un equilibrio che dobbiamo tutelare con ogni modalità a disposizione.
Il nostro obbiettivo mira principalmente ad evitare, per errore o per volontà delle forze belligeranti, un conflitto nucleare. 
Non siamo interessati alle vostre normali esperienze evolutive.
 Sappiamo che dovete crescere, realizzarvi e sperimentare.
La nostra sorveglianza scaturisce dall'impellente necessità di salvaguardare alcuni fondamentali equilibri dinamici che governano il vostro sistema planetario di cui conosciamo la precaria instabilità.


Un conflitto nucleare accelererebbe e stravolgerebbe notevolmente tali equilibri, con la funesta possibilità di trainare una forza anomala inarrestabile, con conseguenze imprevedibili sulle linee di forza che strutturano i valori gravitazionali dei pianeti del sistema solare a cui è legata la Terra.
Conosciamo molto bene il vostro Pianeta e conserviamo la completa cronistoria delle sue origini (Cronache dell'Akasha,). 
Abbiamo anche una perfetta conoscenza del processo iniziale dei primati della vostra specie. 
Non è nuovo questo nostro intervento nel tentativo di aiutarvi.


Lo abbiamo fatto nel passato e vorremmo ancora farlo se ce lo consentite.
 Facciamo parte di una Confederazione planetaria della galassia e possediamo un progresso scientifico ancora inconcepibile per i vostri uomini di scienza.
 Quello che più ci preme è di raccomandarvi:



A) Non attaccate le nostre navi!
B) Non tolleriamo la violenza gratuita!
C) Possiamo giustificare l'errore, non la perseveranza dello stesso.
Non costringeteci a dimostrare che possediamo mezzi assai convincenti per farvi desistere da ogni idea bellicosa nei nostri riguardi e nei confronti di coloro che sulla vostra Terra ci rappresentano e sono da noi scrupolosamente seguiti e tutelati.
La Giustizia, la Pace, l'Amore e la Fratellanza sono la nostra reale Religione.
 La nostra venerazione è rivolta, esclusivamente, allo "Spirito Onnicreante" (Spirito Santo come voi lo chiamate). 
Il Divino è con noi già da tempo.
A voi è stato offerto e l'avete, ancora una volta, rifiutato.
 Il nostro Tempio è quello che vive nel cuore di tutti gli Esseri viventi in tutte le galassie del Cosmo.
Presto verrà il momento di una nuova opportunità per voi e ci auguriamo che sia la volta buona. Sta a voi accettare o rifiutare.
Per la Confederazione che rappresentiamo, il vostro accoglimento sarebbe un grande sollievo e per l'Umanità di questo Pianeta un'immensa e benefica grazia.
Affidiamo questo discorso al nostro più solerte ed apprezzato emissario (Eugenio Siragusa; ndr) con l'ordine di farlo giungere ai destinatari.
Speriamo tanto in una vostra seria e responsabile riflessione. Pace sulla Terra."
Woodok e Maclero.




Commenti

Post più popolari