M5S-LETTERA APERTA DI UN " DISSIDENTE"(TROLL M5S)

M5S-LETTERA APERTA DI UN " DISSIDENTE"(TROLL M5S)

Per causa di forza maggiore sono cresciuto da solo e in territorio ostile. 
Ho convissuto con la violenza e per la maggior parte della mia vita l’imperativo esistenziale è stato: “sopravvivere” . 
Ho conosciuto la paura, la fame e il freddo, anche se il vero gelo l'ho conosciuto con l'indifferenza. 
La mia fame di giustizia, la passione e l’innato ottimismo sono state la mia corazza in ogni tempo. 
Persuaso che maggiori fossero stati potere e campo d’azione di questo sistema e più grandi sarebbero stati anche i risultati, collaborai come operativo in prima linea in una sezione operativa dei reparti giudiziari e per diversi anni diedi il mio contributo (volontario e non retribuito) per la ripulita del “marcio ufficiale”.
 Ma i pesci grossi della rete di quel marciume venivano sistematicamente protetti ufficiosamente. 
Poiché scelsi di non scendere a compromessi le cose si fecero molto pesanti fino al punto di rottura quando fui pugnalato alle spalle da coloro che erano preposti per proteggerle.

Da quel momento mi resi definitivamente conto che la matrice di ciò che conosciamo come
“criminalità” in questo mondo è la stessa di quella che conosciamo come “giustizia”. 
A caro prezzo presi coscienza che con gli strumenti del sistema attuale le mosche bianche non possono in alcun modo determinare alcun cambiamento decisivo per ristabilire giustizia e libertà e che ogni sistema di vita attualmente esistente sulla terra è stato concepito e pianificato sulla paura, la confusione, l’ignoranza e la divisione. 
Un sistema basato sul controllo che con l’alibi del progresso tecnologico e l’oppio del benessere generato dal consumismo, ha letteralmente scaraventato l’umanità verso un baratro senza precedenti.

Scampato alle trappole giudiziarie e per l’ennesima volta alla morte, una parte di me morì comunque per sempre mentre un’altra prendeva vita nella misura in cui si risvegliarono in me un senso di giustizia e libertà in una forma completamente differente.
 Col tempo, il distacco da tutti i “recinti precostituiti” e attraverso molti viaggi in tutto il mondo, incroci di anime affini, esperienze e missioni, compresi con il vissuto che il mondo cambia nella misura in cui quel cambiamento sta realmente avvenendo dentro noi stessi. 
Attraverso straordinari accadimenti causati dagli effetti di questa consapevolezza conquistata e in continua crescita, mi resi conto fino a che punto questa verità sa essere capace di spostare le montagne.

Questa breve prefazione personale, che per la prima volta faccio pubblicamente, ha lo scopo di dare un volto e uno spessore ad un sogno che si è formato nel corso di molte vite.
 Un sogno fortemente condiviso e segnato dalle cicatrici mie, tue e quelle di milioni di vite si è unito in un solo sguardo. 
Il Fuoco che alimenta la fame di Giustizia e Libertà si è plasmata in una sola voce che grida: BASTA con le parole!
 Ora è tempo di Essere ed Agire!
UN DISSIDENTE TROLL(M5S)

Commenti

Post più popolari