BRUTTE NOTIZIE DALL'ITALIA

BRUTTE NOTIZIE DALL'ITALIA

Dopo Genova c'è ancora chi avrà il coraggio di dire che le priorità di sono le grandi opere e l’inutilissimo e costosissimo Tav-Terzo Valico che trasporterebbe milioni e milioni di tonnellate di merci provenienti dalla Cina sino a Rotterdam, unitamente a passeggeri che vanno e vengono dal Tirreno al mare del Nord?
Di fronte alla nuova alluvione prevista ricordiamo che un anno di guerra in Afghanistan ci costa 600 milioni di euro.
 Quanti chilometri quadrati di territorio si sarebbero potuti mettere in sicurezza idrogeologica con questa incredibile quantità di denaro?
Sblocca Italia-sotto-il-fango. Via la TAV dai territori!
Investire sulla tutela!
 Dalla Liguria e dal Piemonte ancora un segnale chiaro e tondo di politiche da invertire.

Emergenza idrica a Novi Ligure e Pozzolo Formigaro per la piena dello Scrivia. 
Acqua torbida dai rubinetti, preallarme per l'inquinamento batterico.
 Coliformi totali e escherichiacoli a Grondona. 
Preoccupazioni a Serravalle Scrivia. 

15-16 ottobre in piazza a Roma contro lo Sblocca Italia.
 Oltre 130 tra comitati, organizzazioni sociali, associazioni e reti territoriali e nazionali attive su estrazioni petrolifere, infrastrutture energetiche, grandi opere, acqua e servizi pubblici locali, gestione dei rifiuti, bonifiche, salute e ambiente, saranno in piazza a Roma per una due giorni di presidio sotto il parlamento durante la discussione in aula per la conversione in legge del decreto Sblocca-Italia. 

Quello che i giornali non dicono: il Tav fa deragliare un Freccia Bianca.
 La frana provocata dal disboscamento di COCIV a Trasta per la realizzazione del cantiere del Terzo Valico, il cosiddetto cantiere “Galleria Campasso” in via Castel Morrone, ha bloccato un Freccia Bianca.
 La coltre di terra e detriti, staccatasi dal cantiere, è crollata su quattro vagoni del convoglio FrecciaBianca, ferendo incredibilmente solo il macchinista, causando il deragliamento del treno con la fuoriuscita dai binari di numerosi vagoni.
 Lottare contro il TAV- Terzo Valico vuol dire lottare contro tutto ciò che sta accadendo a Genova in questo ore, lottare contro i suoi responsabili e i suoi fautori. 
Ogni parola delle istituzioni e dei suoi burattini è pura menzogna.

Ritrovamento fusti occultati in area Fabbricazioni nucleari di Bosco Marengo.
 Da quanto tempo erano interrati? 
Quanti altri?
 Con quali contenuti? 
Perchè Fabbricazioni Nucleari li aveva nascosti? 
Sono alcune domande a cui i responsabili, anche penalmente, di F.N., Sogin , tecnici e politici locali e provinciali dovrebbe essere chiamati a rispondere. 
C'è di più: non dimentichiamo il nostro ricorso al Consiglio di Stato contro il deposito nucleare in superficie, la nostra richiesta di piani di emergenza nucleare, la nostra proposta di indagine epidemiologica per lavoratori e abitanti.

L' annuncite di Renzi non risparmia neppure il nucleare. 
Il suo sottosegretario al ministero lavoro e politiche sociali, Luigi Bobba, ha annunciato che il governo individuerà finalmente la sede del deposito unico nazionale dove confluire tutti i rifiuti nucleari italiani, compresi ovviamente quelli sotto il capannone di Bosco Marengo. Chi ci crede alzi la mano.

“Illegali, inutili e criminali” sono le guerre cui l’Italia ha partecipato per conto USA & NATO. Ennesima guerra a partecipazione tricolore, questa volta contro il “califfato islamico”. 
Piemonte: 32.000 malati non autosufficienti in lista d’attesa. 
Per ottenere prestazioni sociosanitarie cui hanno pieno diritto. 
Una vera e propria emergenza.
Miliardi di api stanno morendo e la nostra catena alimentare è a rischio. 
L’Osservatorio morti sul lavoro di Bologna chiude per indifferenza.
 Impossibile avere una voce libera in Italia.

Commenti

Post più popolari