#YEMEN-Chiusa al pubblico l’ambasciata Usa

#YEMEN-Chiusa al pubblico l’ambasciata Usa


L’Ambasciata degli Stato Uniti a Sanaa è stata chiusa al pubblico per motivi di sicurezza: la decisione è arrivata dal Dipartimento di Stato, il quale ha motivato la scelta con un generico “recenti attacchi agli interessi occidentali” nel Paese.
“Continuiamo a valutare ogni giorno la situazione della sicurezza – si legge nella nota emessa dal Dipartimento – e riapriremo l’Ambasciata appena sarà possibile”.
 Si tratta comunque di una chiusura “temporanea”, che interessa solo il pubblico dei cittadini statunitensi nello Yemen.
Il 5 maggio una guardia francese dell’ambasciata di Parigi nello Yemen è stata uccisa e un’altra è rimasta ferita da colpi d’arma da fuoco sparati da uomini che hanno preso di mira la loro auto nel sud di Sanaa; il 18 gennaio è morto in un attentato un funzionario dell’ambasciata iraniana, Abolkasem Asadi, in ottobre vi è stata un’esplosione vicino all’ambasciata Usa e nello stesso mese si è avuto il tentativo di sequestro dell’ambasciatore tedesco, Carola Müller-Holtkemper.
 Nel settembre 2012 dimostranti avevano preso d’assalto la rappresentanza americana, a seguito dell’uscita del film “The innocence of Muslims”.
Nello Yemen è radicata al-Qaeda.

Commenti

Post più popolari