#TRAVAGLIO SCATENATO-ECCO CHI VOTARE ALLE EUROPEE

#TRAVAGLIO SCATENATO-ECCO CHI VOTARE ALLE EUROPEE

Marco Travaglio nel suo editoriale di oggi per il Fatto quotidiano fa un elenco di tutti gli inquisiti che compaiono nelle liste per le prossime elezioni europee. Scrive il giornalista: 
Si vota col proporzionale e i candidati, ovviamente scelti dai partiti (a parte i 5Stelle, che li han fatti selezionare dagli iscritti al blog di Grillo), dovranno sudarsi le preferenze a una a una. 
Visto che ci saranno le preferenze, Travaglio fa l'elenco dei nomi da non scegliere. Sono appunto gli inquisiti che i partiti hanno messo in lista fregandosene altamente dell'onestà e del rispetto per gli elettori. 
Cominciamo con il partito di Silvio: 
Forza Italia ha escluso l'impresentabile Scajola (è incensurato) per far posto a imputati e condannati.
 Aldo Patriciello è pregiudicato per finanziamento illecito.
 Raffaele Fitto ha una condanna in tribunale a 4 anni per corruzione, finanziamento illecito e abuso. Franco Bonanini, ex presidente del Parco delle Cinque Terre, arrestato e imputato per truffa allo Stato, falso, abuso, corruzione, concussione, violenza privata e calunnia, eletto nel 2009 col Pd, si ricandida ma con FI. Giampiero Samorìè indagato per associazione per delinquere nel crac della Banca Tercas. Clemente Mastella è stato appena assolto in un processo, ma ne ha altri, fra cui uno appena avviato per associazione per delinquere. Innocenzo Leontini è indagato per peculato nella Rimborsopoli siciliana (soldi pubblici spesi in gioielleria e in una multa). 

Proseguiamo con il partito della Meloni: 
Anche Fratelli d'Italia, nel suo piccolo, s'ingegna. Agostino Ghiglia ha una vecchia condanna a 9 mesi per un'aggressione fascista a Torino. Gianni Alemanno è indagato per finanziamento illecito. E Antonio Iannone, presidente della Provincia di Salerno, è indagato per abuso d'ufficio nella gestione di Asl e Cofaser. 

E nel partito di Alfano? Le cose non vanno meglio. Ecco cosa scrive Travaglio: 
Il Nuovo Centro Destra, per distinguersi dal vecchio, schiera Giuseppe Scopelliti, appena condannato in tribunale a 6 anni per abuso d'ufficio e perciò costretto a dimettersi da governatore di Calabria: ma come eurodeputato sarà perfetto, per fare un po' vetrina all'Italia. Paolo Romano, presidente del consiglio regionale in Campania, è indagato per Rimborsopoli (peculato).Guido Podestà è imputato per le firme false alle Regionali lombarde del 2010. Il ministro Maurizio Lupi, indagato per abuso d'ufficio a Tempio Pausania per la nomina del presidente del Porto, è stato appena archiviato, ma han deciso di candidarlo lo stesso. Ncd si presenta in tandem con l'Udc, che porta il suo tributo alle quote marron con il segretario Lorenzo Cesa: già arrestato nel '93 e condannato in primo grado a 3 anni e 3 mesi per corruzione nello scandalo Anas e poi salvato da un cavillo e dalla prescrizione, Cesa è di nuovo indagato per finanziamento illecito nell'affaire Finmeccanica: non per nulla è capolista al Sud.

Infine ecco il Partito Democratico. Mica poteva mancare. Leggiamo: 
Il Pd s'ispira al motto "gli altri sono peggio di noi", dunque centellina le quote marron un po' al di sotto di quelle altrui.
 Renato Soru è imputato per un'evasione fiscale plurimilionaria nei paradisi fiscali e indagato per falso in bilancio e aggiotaggio. 
Nicola Caputo, consigliere in Campania, è indagato per truffa e peculato nella Rimborsopoli regionale (migliaia di euro di fondi istituzionali spesi in "bibite"), perciò la Commissione di garanzia del partito lo escluse dalle liste delle politiche 2013: ma ora per l'Europa va benissimo. Come la collega Anna Petrone, anche lei indagata per peculato. 
Il sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino, è invece imputato per falso ideologico e abuso: avrebbe disboscato una collina per costruire una caserma della Forestale, deputata proprio a evitare scempi ambientali. 
Viva l'Italia, viva l'Europa. 

Ps. C'è un partito che non compare in questo elenco. 
Tenetelo presente.

Commenti

Post più popolari