#IRAN-I conservatori contro l’idea di esportare gas in Europa

#IRAN-I conservatori contro l’idea di esportare gas in Europa


di Ehsan Soltani –
L’idea del governo iraniano di approfittare della crisi ucraina, ovvero della terza fase di sanzioni dei confronti della Russia, per studiare l’esportazione del proprio gas in Europa attraverso i gasdotti in costruzione del Tanap e del Tap, non è andata giù ai conservatori della Repubblica islamica, i quali si sono chiesti sull’ultraconservatore Keyhan “perche portate l’acqua al mulino del nemici?”.
Il quotidiano, diretto da Hossein Shariatmadari, una delle persone più vicine all’ayatollah Khamenei, si è quindi rivolto all’amministrazione Rohani domandando “Perché siete così ingenui e traditori nei confronti della Russia?” e ribadendo che “l’Europa ha tenuto per anni l’Iran sotto il giogo delle sanzioni economiche per tenerci schiacciati, per cui perché dovremmo aiutare l’Europa, che oggi vuole schiacciare il nostro alleato?”.
L’Iran detiene il secondo giacimento al mondo, esauribile in 205 anni contro i 75 della Russia.
Nella foto: Hossein Shariatmadari
http://www.notiziegeopolitiche.net/?p=40709
IN QUESTO BLOG I COMMENTI SONO DISABILITATI, SE SEI INDIGNATO E/O VUOI OFFENDERCI VUOI LASCIARE IL TUO PENSIERO PUOI UTILIZZARE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Commenti

Post più popolari