-Un trader denuncia le banche: Renzi-l’Europa e il Papa sono d’accordo?-

-Un trader denuncia le banche: Renzi-l’Europa e il Papa sono d’accordo?-

 Luca Tomberli 
-Jerome Kerviel ha percorso la via Francigena per recarsi dal Papa. 
Dalla Francia ha camminato in solitario fino a Roma . 
Condannato a tre anni per un buco da quasi 5 miliardi di euro, l’ex trader della banca Société Générale ha scelto di intraprendere la via del pellegrinaggio verso la capitale della fede per incontrare, secondo lui, chi ha messo all’indice lo sfruttamento e la finanza “demoniaca”.
- Kerviel si è reso conto di aver speculato sulla vita delle persone.
 Però allarga l’accusa a tutto il suo gruppo di lavoro.
 La banca sapeva e soprattutto lo incitava nella speculazione ,con ingenti premi, a far crollare le piccole aziende, vendendo tutte le azioni in blocco.
 Il trader vorrebbe vedere incriminati i vertici della banca per cui lavorava.
 Si vede come una pedina di un sistema di truffa consolidato.
 Adesso non crede più nel mondo da dove proviene.
 Ha trovato un riferimento nelle parole del Papa contro la finanza speculativa e chiede alla politica di seguire il suo esempio. 
-La sua speranza è ben riposta?-
Papa Francesco non ha eliminato lo Ior.
 La banca del riciclaggio di denaro sporco continuerà a fornire servizi finanziari specializzati alla Chiesa Cattolica in tutto il mondo. 
Anche dopo la riforma voluta da Bergoglio, qualche dubbio rimane sul tipo di gestione della banca vaticana. 
-Nonostante il tanto annunciato cambio di passo, lo Ior non ha fornito informazioni all’ ufficio italiano di antiriciclaggio. 
Meno di un mese fa, i 1000 correntisti messi alla porta, hanno potuto trasferire i loro soldi in qualche paradiso fiscale, riciclandoli, compiendo un trasferimento estero su estero.
 Se il buon dì si vede dal mattino… Il trader è convinto che la finanza sia utile per l’economia, per questo la vorrebbe vedere riformata.
- Secondo lui può supportare i progetti industriali e i mutui per le famiglie. 
Mi sembra che i fatti dicano altro. 
-Le banche in questi anni hanno pensato soltanto a se stesse. Sono state un peso più che un’opportunità per i cittadini.-
 Si sono spartite milioni di Euro dati dall’Europa a tassi ridicoli, per salvarsi, deprivando così l’economia di linfa vitale.-
Kerviel nell’intervista rilasciata a Presa diretta dichiara che la politica, nel 2008, ha perso l’occasione di riformare la finanza.
- Ti correggo Jerome, i politici hanno chiuso gli occhi volutamente. Nonostante la bolla speculativa covi sotto le ceneri dei subprime, tutti fanno finta di niente.-
- Renzi e soprattutto l’Europa si guardano bene dal toccare questo argomento. Dopo il crac di Lehman Brothers c’è il rischio di vederne altri.
 Ci sono in giro una quantità di titoli tossici molti pericolosi.
 Ad esempio sotto il nome di strutturati, vi sono i derivati climatici basati sulla temperatura, cioè delle vere e proprie ‘scommesse’ sull’andamento del clima. Magari chi dirige le banche non considera questi titoli come dei salti nel vuoto, in quanto, colto da un delirio criminale di onnipotenza, pensa di poter controllare il clima con la geoingengeria e soprattutto irrorando chimicamente i cieli.-
 Incredibile quanto può essere idiota l’essere umano. Sono arrivati a speculare sulla vita del pianeta.-
- Roba da alieni.-
-Due giorni fa siamo venuti a sapere che nella sede milanese di MPS, giornalmente, transitavano, in una stanza segreta, milioni di euro senza venire registrati.-
 Ormai la gestione delle banche sfugge al normale buon senso e ci sta portando al collasso.-
 Eppure nessuno si occupa veramente del problema.- Per questo possiamo affermare che gli interessi delle banche vengono prima di ogni cosa. -
Quindi c’è qualcuno, più di altri, che è colluso con questo sistema di potere.+
http://www.primapaginadiyvs.it/trader-denuncia-banche-renzi-leuropa-papa-daccordo/#

Commenti

Post più popolari