Papa Francesco: Satana è reale

Papa Francesco: Satana è reale

Papa Francesco avverte i fedeli durante la Messa in Vaticano: Satana è reale
Il pontefice ha messo in guardia i suoi seguaci a guardarsi dalle tentazioni del diavolo. 
Lo stesso giorno ha chiesto perdono alle vittime di abusi sessuali che sono state tradite dai preti pedofili.
DA Carol Kuruvilla
NEW YORK DAILY NEWS 
Domenico Stinellis / ASSOCIATED PRESS
Papa Francesco Venerdì nell’omelia ha parlato del male che è presente nel mondo. 
”Alcuni di voi potrebbero dire: ‘Ma Padre, come siete vecchio stile a parlare del diavolo nel 21° secolo!’ 
Ma guardatevi perché il diavolo è presente! 
Il diavolo è qui… anche nel 21 ° secolo “, ha detto Francesco.
Attenzione al diavolo!
 Papa Francesco ha avvertito seguaci durante l’omelia Venerdì che Satana è vivo e vegeto nel 21° secolo e che i cattolici dovrebbero sempre stare in guardia. ”
Guardatevi perché il diavolo è presente!
 Il diavolo è qui… “ha detto il Papa durante la Messa registrato da Radio Vaticana.
«E non dobbiamo essere ingenui, vero?”
 Il Papa ha richiamato il racconto biblico della tentazione di Gesù ‘mentre parla alle congregazioni riuniti alla residenza Santa Marta, appena fuori dal Vaticano.
 Anche se alcuni possono pensare che sia “vecchio stile” per lui parlare del mondo degli spiriti nel 21° secolo, Papa Francesco ha detto che è importante essere vigili.
Secondo il pontefice, una delle tentazioni che il diavolo invia è la voglia di pettegolezzi. 
Ha riconosciuto che lui è tormentato da questa tentazione ogni giorno. 
”Anche io sono stato tentato dai pettegolezzi!” ha detto Francesco.
“Si comincia in questo modo, con discrezione, come un filo d’acqua. 
Poi cresce infettando altri e alla fine si giustifica.”
Lo stesso giorno, Papa Francesco si è assunto la responsabilità per i peccati di sacerdoti che avevano ceduto alle tentazioni del diavolo.
 Francesco ha chiesto perdono alle migliaia di bambini che sono stati molestati da preti negli ultimi decenni.
”La Chiesa è consapevole di questo danno”, ha continuato.
“Non vogliamo fare un passo indietro per affrontare questo problema e le sanzioni che devono essere imposte.
 Al contrario, penso che dobbiamo essere ancora più forti! 
Non si può giocare con la vita dei bambini.
” Dai commenti riservati queste dichiarazioni sono giunte come una sorpresa, dal momento che nessun papa si è mai presa la responsabilità personale per gli scandali di abusi sessuali della chiesa.
Nel mese di marzo, Francesco ha iniziato a mettere insieme una commissione di sopravvissuti e attivisti per combattere gli abusi sessuali nella Chiesa. 
Ma la chiesa deve ancora punire ogni vescovo per la protezione di pretei abusivi. 
Alcuni vescovi è stato riferito che hanno coperto gli attacchi spostando i preti di parrocchia in parrocchia. 

La Scultura di Pericle Fazzini “Resurrezione”, fondale della sala delle udienze.
In una vista con due metà speculari si notano delle “pacrtiolarità”


La chiesa deve ancora disciplinare vescovi per la loro azione e Francesco chiede quindi perdono per abusi sessuali da parte di sacerdoti.
Negli Stati Uniti la rete superstiti di abusati da sacerdoti ha detto che è in attesa di intervento.
 ”Chiediamo ai cattolici del mondo: fatti, non parole”,
 ha detto il direttore di SNAP Barbara Dorris in un comunicato. ”Fino a quando il Papa non prende un’azione decisiva che protegge i bambini, rimango scettica e vigile.”
La Scultura di Pericle Fazzini “Resurrezione”, fondale della sala delle udienze. 
In una vista con due metà speculari si notano delle “pacrtiolarità”
http://www.iconicon.it/blog14/04/papa-fran/20cesco-satana-e-reale/

Commenti

Post più popolari