II PARTIGIANI SI VERGOGNANO DI VOI E NON SONO PIU' DI SINISTRA

I PARTIGIANI SI VERGOGNANO DI VOI E NON SONO PIU' DI SINISTRA


IO PERSONALMENTE TROVO INDECENTE E VERGOGNOSO CHE LA PSUDO
SINISTRA ATTUALE ABBIA IL CORAGGIO DI TIRARE IN BALLO I MORTI PARTIGIANI AI QUALI TANTO DOBBIAMO NOI TUTTI ITALIANI. 
TROVO INDECENTE CHE CONTINUINO A STRUMENTALIZZARE PER FINI DI CONSENSO MEMORIE STORICHE CHE HANNO DI FATTO HANNO RINNEGATO E CHE MAI PIU GLI APPARTERRANNO.
A DIMOSTRAZIONE CHE OLTRE ALLA BANDIERA ROSSA SI SONO VENDUTI ANCHE L'ANIMA,LO EVIDENZIA IL FATTO CHE HANNO SMARRITO ANCHE  IL SENSO DELLA RAGIONE E IL SENSO DELLE PAROLE, INFATTI NON CAPISCONO PIU' IL SENSO DELLA PAROLA PARTIGIANO E DELLA MOTIVAZIONE PASSIONARIA CHE E' SERVITA LORO COME SPINTA MORALE PER SACRIFICARE LE LORO VITE PER UN COMUNE BENE COLLETTIVO CONTRO UN POTERE OPPRESSIVO E DITTATORIALE CHE CI HA VISTO PER
UN BREVE PERIODO ALLEATI NEL VANO TENTATIVO DI CONTROLLO E STERMINIO DELL'EUROPA INTERA.
QUANDO SI DICE CHE IL POTERE RENDE CIECHI E SORDI, NON E' SOLTANTO UN MODO DI DIRE,INFATTI QUESTI SIGNORI CHE VERGOGNOSAMENTE OSANO DEFINIRSI ANCORA DI SINISTRA,VANNO ALLA DISPERATA RICERCA DI LORO STESSI NEL VANO TENTATIVO DI RIANNODARE
QUEL CORDONE OMBELLICALE DI FATTO ORMAI RECISO PER SEMPRE , CHE LI UNIVA ALLA FAMOSA RESISTENZA CHE DI FATTO LI HA SI GENERATI, MA LORO INGRATI E ARRIVISTI HANNO BEN PENSATO DI SVENDERE BANDIERA , VALORI , IDEALI, MEMORIA STORICA E UN INTERO POPOLO CON TANTO DI  STATO SOVRANO ANNESSO A DELLE LOBBY INTERNAZIONALI CHE IN CAMBIO DEI LORO CRIMINI MORALI E FISICI LI STANNO FORAGGIANDO CON BENEFICI PERSONALI

UN NOBILE PARTIGIANO, HA COMBATTUTO , E' MORTO, NEL TENTATIVO DI LIBERARE UN POPOLO,ABBATTERE UN POTERE OPPRESSIVO E CRIMINALE, REGALARE UN FUTURO ALLE GENERAZIONI FUTURE SCAMBIANDOLO CON LA PROPIA VITA, TUTTO QUESTO SENZA CHIEDERE NULLA IN CAMBIO IN TERMINI DI BENEFICI PERSONALI,SOLO E SOLTANTO PER SODDISFARE QUELLA VOCE INTERIORE CHE INCITAVA ALLA RIBELLIONE E RESISTENZA, QUELLA VOCE CHE HA UNITO COSI TANTA GENTE NELLA PASSIONE PER LA LIBERTA' E GIUSTIZIA, QUELLA PASSIONE CHE HA FORMATO LA RESISTENZA E I PARTIGIANI, AI QUALI NOI TUTTI, E QUANDO DICO NOI TUTTI, INTENDO TUTTO IL POPOLO ITALIANO, DOBBIAMO MOLTO.
DOVETE COMPRENDERE VOI SIGNORI CONVINTI BALUARDO DELL'ATTUALE SINISTRA, CHE IL RUOLO DI PARTIGIANO, NON  E' ASSEGNATO PER MOTIVI EREDITARI DI PARENTELA, O PER  GENTILE INTERCESSIONE DI GRAZIA DIVINA, MA IL RUOLO DI PARTIGIANO LO ASSEGNA LA STORIA, IN OGNI EPOCA CI SONO STATI TENTATIVI DA PARTE DI REGIMI DI SOTTOMETTERE E CONTROLLARE INTERI POPOLI E NAZIONI,E PUNTUALMENTE SONO SORTI MOVIMENTI SPONTANEI DI RESISTENZA CONTRO QUESTE VOLONTA' CRIMINALI,COSI' NASCONO LA RESISTENZA E I PARTIGIANI,NON IMPORTA SOTTO QUALE BANDIERA ESSI COMBATTONO, ESISTONO E BASTA, ESISTONO PERCHE' SOPRAVVIVONO  DELLE COSCIENZE CIVILI CHE RIESCONO A FARE DELLA LOTTA ALLE INGIUSTIZIE UN MOTIVO DI VITA E SE NECESSARIO DI MORTE,QUESTO NON E' UN RUOLO ESCLUSIVO DEL PARTITO COMUNISTA DI IERI, O DEL PD DI OGGI IN QUANTO IMMERITEVOLE EREDE,E' UN RUOLO CHE COMPETE AD OGNI UOMO E DONNA DI BUONA VOLONTA' CHE METTA AL PRIMO POSTO IL BENE COLLETTIVO, L'AMORE PER LA LIBERTA NAZIONALE, E IL DIRITTO A UN FUTURO PER LE NUOVE GENERAZIONI.
IN QUESTO PARTICOLARE MOMENTO STORICO, SIETE VOI AL POTERE, SIETE VOI CHE AVETE VOLUTO QUESTA EUROPA CHE DI FATTO E' UN GRANDE LAGER DI STERMINIO DELLE NAZIONI E POPOLI SOVRANI, SIETE VOI CAPEGGIATI DAL SIG. PRODI E DAL SIG CIAMPI CHE CI AVETE VOLUTO REGALARE L'EURO CHE TANTO MALE CI STA FACENDO, SIETE VOI AL GOVERNO CHE CONTINUATE A CHIEDERCI IL SANGUE IN NOME DEL SACRIFICIO RICHESTO DAI TEDESCHI ANCORA UNA VOLTA, SIETE VOI CHE CI STATE MASSACRANDO PER MANO DI CARICHE ISTITUZIONALI APPARTENENTI A ORGANIZZAZIONI PARAMASSONICHE I CUI SCOPI FINALI NULLA HANNO A CHE VEDERE CON IL BENE COLLETTIVO DEI POPOLI, SIETE VOI CHE SIETE CONFLUITI NEL GRANDE ABBRACCIO CON LA DESTRA NELL'ESTREMO TENTATIVO DI RIUSCIRE A FORMARE UN'ASSOCIAZIONE A DELINQUERE CHE SULLA CARTA POTREBBE GARANTIRVI IL CONSENSO PER NON PERDERE IL POTERE IN MODO DA POTER PASSARE ALLA FASE FINALE DEL GENOCIDIO ATTUALMENTE IN ATTO.
CONTRO TUTTE QUESTE COSE SI E' FORMATO UN MOVIMENTO DI CITTADINI CHE SENTONO ANCORA VIVA IN LORO ,MALGRADO L'EPOCA ATTUALE, QUELLA FAMOSA COSCENZA CIVILE CHE TANTO BENE CONOSCEVANO I VS ANTENATI,SI STANNO UNENDO IN NOME DELLA PASSIONE PER LA LIBERTA' NON IMPORTA DA DOVE VENGONO, NON IMPORTA DA QUALE PARTITO ARRIVINO, IMPORTA COSA LI STA UNENDO ADESSO, IMPORTA LA LORO RISPOSTA ALLA CHIAMATA DI ADUNANZA, QUELL'ETERNA ADUNANZA CHE SI VERRA' A FORMARE OGNI QUALVOLTA QUALCUNO TENTERA' DI SOTTOMETTERE UN POPOLO. OGNI QUALVOLTA QUALCUNO TENTERA' DI RUBARE SOGNI E SPERANZE ALLE GENERAZIONI FUTURE.
ECCO SIG. MARCO BRACCONI, OGGI LA CHIAMATA ALL'ADUNANZA E' PARTITA DAI GRILLINI, UN MOVIMENTO IN CUI STANNO CONVERGENDO CITTADINI PROVENIENTI DA QUALSIASI SCHIERAMENTO POLITICO, CITTADINI CHE SI STANNO RISVEGLIANDO DAL LUNGO TORPORE, LORO NON DANNO IMPORTANZA ALLE BANDIERE DA CUI PROVENGONO, NON SI SENTONO DIVISI DA CIO' MA SI SENTONO UNITI DAL SENTIMENTO DI LIBERTA' E DI GIUSTIZIA SOCIALE CHE LI ACCOMUNA, LORO HANNO DECISO DI TORNARE A VEDERE E A SENTIRE. CERTAMENTE NON SONO PERFETTI, A VOLTE SBAGLIANO QUALCOSA, I TONI SI ACCENDONO, MA D'ALTRONDE GLI ECCESSI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA GRANDE PASSIONE, COSA SAREBBE STATO UN PASSIONARIO DEL PASSATO SENZA QUALCHE ECCESSO,ECCESSI DEL RESTO ESISTITI ANCHE NEL MOVIMENTO DELLA RESISTENZA DI SUO NONNO, SIG BRACCONI, MA NESSUNO HA MAI CONDANNATO I PARTIGIANI PER QUESTO, E ADESSO SIG. MARCO BRACCONI, MI DICA, SE SUO NONNO POTESSE INVIARLE UN MESSAGGIO, COSA PENSEREBBE CHE LE CONSIGLIEREBBE?
INDACO

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE CHE HA SUSCITATO LA MI A RISPOSTA
I partigiani del Terzo millennio
Caro Beppe Grillo,
Lei è naturalmente libero di fare non solo politica, ma di fare la politica che vuole.
 Può candidare un presidente della Repubblica grazie a 5mila voti presi sul web, può sostenere che nel suo Movimento uno vale uno, e che lei e Casaleggio siete come tutti gli altri attivisti, né più né meno. 
Puo’ sostenere che il futuro è suo e che gli altri sono tutti morti schifosi putridi e puzzolenti. 
Può sostenere che tutto quello che non è Lei (o da lei certificato) fa schifo. 
Puo’ chiamare l’ostruzionismo costruzionismo e i presidenti della Camera zombie, e può dolcemente attendere il momento in cui si rivedran le stelle.
Può dire, infine, che partiti e giornali ed elettori che non votano per lei sono uno stesso sistema di corrotti compromessi e prezzolati, un sistema che non le piace per niente e che lei vuole legittimamente cambiare.
Siamo in democrazia, e Lei, caro signor Grillo, si puo’ permettere di dire ciò che vuole. Anche che Lei e il suo Movimento siete i nuovi partigiani.
Solo mi faccia una cortesia. Quest’ultima cosa abbia il coraggio di venire a dirla davanti alla tomba di mio nonno, massacrato di botte e ricinizzato per mesi ogni sabato dai fascisti.
Se verrà le dirò delle storie che mi raccontava quando ero bambino. Quando mi prendeva in braccio e mi narrava delle ronde, dei proclami e delle camice nere.
Quelle sere gli chiedevo che voleva dire essere fascisti, e lui se ne restava un po’ in silenzio e poi mi guardava, bambino di otto anni, e mi rispondeva che essere fascisti significava non tollerare la possibilità che un‘altra persona la pensasse in modo diverso da te.
“E se lo facevi lo stesso, nonno, i fascisti che ti facevano?”. E lui: a volte ti picchiavano, ma più spesso facevano un’altra cosa. “E cosa, nonno?”, insistevo io con la petulanza dei ragazzini. E lui pazientemente mi spiegava che i fascisti si mettevano a gridare minacciosamente e in pubblico dicendo che tu la pensavi diverso da loro perché qualcuno ti pagava per farlo, mentre loro non erano pagati da nessuno; oppure perché avevi qualcosa da nascondere, mentre loro erano puri e senza macchia; o ancora perché eri contro la patria, mentre loro amavano la bandiera; o infine perché eri un ladro mentre loro erano onesti.
Le ricorda qualcosa, Signor partigiano?
Ora io non voglio scomodare i morti, l’esperto di zombie e cadaveri del resto è lei. Ma sono abbastanza sicuro che se mio nonno ora la ascoltasse, sorriderebbe con la serenità di chi siede in paradiso, la lascerebbe parlare e non la insulterebbe. Perchè la differenza tra fascisti e partigiani, lui, la conosceva bene.
(Marco Bracconi)

Commenti

Post più popolari