La Russia pronta ad interrompere le ispezioni sul proprio arsenale nucleare!

La Russia pronta ad interrompere le ispezioni sul proprio arsenale nucleare!

Le reiterate provocazioni di Obama e dei suoi scagnozzi dell’Unione Europea stanno mettendo a dura prova la pazienza della Russia che dalla sua conta sull’appoggio strategico della Cina ed anche di chi ormai ha smascherato lo squallido bluff, inscenato dal regime dittatoriale di stampo massone e bilderberghino.
Prima la minaccia di embargo e sanzioni economiche.
 Poi l’invio di 300 mercenari pronti a fare un “lavoro sporco” necessario per sobillare gli animi e mistificare a proprio piacimento la realtà.
Adesso e’ il turno delle armi nucleari, e qua la questione diventa assai delicata visto che Putin dispone di un arsenale di tutto rispetto e che inoltre insieme alla Cina e’ fra i principali detentori del debito pubblico americano.
 Le ispezioni sugli armamenti sono previste dal trattato Start e dal documento di Vienna, firmato dai paesi appartenenti all’OCSE.
 E Mosca, secondo le dichiarazioni di un funzionario del Ministero della Difesa, starebbe seriamente prendendo in considerazione l’ipotesi di interrompere questi controlli, sino a quando non sarà fatta chiarezza sugli scontri di Piazza Maidan, sotto forma di un’apposita inchiesta.
Gli Stati Uniti, con la complicità dell’UE, stanno continuando in questa strategia suicida volta a far scoppiare una guerra dalle conseguenze imprevedibili e, proprio per questo motivo, pericolosissime. 
Ci ha già provato in Siria a far scatenare un conflitto, il nobel per la pace Barack Obama ed in quell’occasione fu proprio Vladimir Putin ad impedire che si potesse aprire l’ennesimo fronte bellico nella, già di per se’, assai instabile area mediorientale.
Adesso gli yankees stanno provando in tutti i modi a portare la guerra alle porte di Mosca, ma sino a quando i russi riusciranno a resistere a queste evidenti provocazioni?

Franco Svevo


http://www.signoraggio.it/la-russia-pronta-ad-interrompere-le-ispezioni-sul-proprio-arsenale-nucleare/

Commenti

Post più popolari