Il Pd tra botte e sputi prosegue nella sua discesa

Il Pd tra botte e sputi prosegue nella sua discesa

Per chi ha raccontato quanto accaduto a Roma al centro congressi della Cgil dove il Pd ratifica l’elezione a segretario regionale di Fabio Melilli non c’è da
credersi cosa non sia successo: sputi, insulti, calci e urla, una vera e propria rissa.
Il motivo scatenante di tanto odio si è palesato durante le primarie per l’elezione dei segretari regionali quando tra i democratici sono volate non solo parolacce dopo che la maggioranza del partito decide di eleggere presidente non Lorenza Bonaccorsi, la renziana perdente alle primarie, ma Liliana Minnocchi fedelissima di Marco Di Stefano un deputato che nel Lazio raccoglie un mucchio di voti.
Da qui in poi il caos regna sovrano e tra urla e gomitate c’è anche chi inizia a gettate tessere del partito di qua e di là, tanto che due di queste colpiscono direttamente in faccia il neo eletto segretario regionale Melilli, mentre uno dei delegati di Palestrina crolla a terra colpito da un principio di crisi epilettica.
Presenti all’inferno che si era scatenato anche gli ospiti invitati per l’investitura del democratico, Nicola Zingaretti, David Sassoli, Ignazio Marino e Stefano Fassina, che inermi non hanno che potuto assistere a questa guerriglia interna che si è risolta solo con l’arrivo dell’ambulanza e si vocifera delle forze dell’ordine. 
Fatto sta che ormai ovunque i militanti del Pd pro e anti Renzi sono ai ferri corti tant’è che in molti hanno fondati dubbi e sospetti anche sul caso dell’affluenza record a Bari e sui voti degli stranieri a Modena, che non sia stato fatto per evitare nuove risse come quella romana?
Noi come tanti del Pd, vedendo cosa accade e come comunque i giochi siano sempre manovrati dall’alto ci chiediamo se le primarie così come vengono portate avanti, siano ancora un metodo appropriato per decidere le cariche e le candidature…

Guerriero del Risveglio
http://www.signoraggio.it/il-pd-tra-botte-e-sputi-prosegue-nella-sua-discesa/

Commenti

Post più popolari