Eurogendfor e i disinformatori di sistema che negano l’evidenza

Eurogendfor e i disinformatori di sistema che negano l’evidenza



Adam Kadmon, l’incappucciato conduttore di Mistero su Italia1, talvolta le spara grosse, o affronta questioni assurde, e alcuni blogger di contro-informazione sostengono che il suo programma sia stato creato proprio per togliere credibilità a questioni serissime, trattate in modo “sensazionalistico” e affiancate ad assurdità sugli alieni e quant’altro.
Ma nel caso di Eurogendfor, come nel caso delsignoraggio bancario, dice cose assolutamente veritiere.
Per riscontrarlo, potete leggere il TRATTATO DI VELSEN, ovvero l’accordo sottoscritto da Italia, Spagna, Francia, Olanda e Portogallo che istituisce il Corpo di polizia sovranazionale in
questione; potete scaricarlo qui, oppure potete cercare su Google“trattato velsen pdf”.
Nonostante sia tutto chiaro e cristallino, scritto nero su bianco, non mancano i“soliti noti” che cercano di fare passare il tutto
per una bufala; provate a cercare “eurogendfor bufala” su google, e osservate quanti articoli sono presenti che cercano di relegare a “bufala” la questione! 
Ovviamente la vera bufala sono questi articoli,che fanno leva sul fatto che quasi nessuno approfondisce le cose leggendo il lungo testo del Trattato.
Così come vengono negati temi come la geoingegneria e persino il signoraggio bancario, c’è chi nega la natura del trattato di Velsen. Disinformatori professionistiche cercano di “intorbidire le acque” su temi che per chi si informa tramite i mass media, che descrivono un mondo “patinato” quanto irreale, è più facile credere che si tratti di una bufala che di verità. Abituati a leggere le immancabili polemiche dopo ogni manifestazione circa l’uso della forza da parte delle forze dell’ordine, è difficile credere che sia stato istituito un corpo di Polizia che non risponde alla legge del proprio operato; però di fatto è così. Eurogendfor prende gli ordini dalla NATO, ovvero dagli USA, nonostante operi in territorio europeo e la magistratura delle nazioni che hanno aderito ad eurogendfor non può perseguire la super-polizia sovranazionale, nemmeno in caso di reati. Le loro sedi e comunicazioni sonoinviolabili, e questo significa che in caso di indagini non possono essere acquisiti documenti o ascoltate le conversazioni. Un articolo di pura disinformazione (questo) sostiene che “è normale che la sede sia inviolabile” e l’autore dell’articolo in questione propone il seguente ragionamento: “vi risulta di poter entrare in un qualsiasi ufficio di Polizia e Carabinieri e di poter sottrarre materiale investigativo a vostro piacimento?” – ovviamente no. Però i magistrati hanno la facoltà di farlo, quando è utile per le indagini in corso. In alcuni casi la magistratura richiede per esempio di ascoltare le comunicazioni tra la centrale operativa e le pattuglie sul territorio; nel caso di eurogendfor non potranno farlo. La magistratura rispetto alle ff.oo. nazionali ha la facoltà di acquisire fascicoli e quant’altro, facoltà che non ha invece nel caso di eurogendfor.
Se fosse tutto normale, come mai i mass media non hanno parlato di questa nuova istituzione?
 Come mai non l’hanno presentata ai cittadini? 
Dopotutto un nuovo corpo di Polizia per le persone oneste dovrebbe essere un elemento di maggiore tutela e sicurezza. Magari avrebbero potuto presentare eurogendfor omettendo le parti anti-democratiche del trattato, ma farlo avrebbe indotto la gente ad informarsi, e chiunque legge il testo del Trattato di Velsen capisce senza ombra di dubbio che si tratta di un’organismo che ha ben poco a vedere con le regole democratiche.



Alessandro Raffa – per signoraggio.it
Editoriale a cura di Alessandro Raffa per signoraggio.it











Commenti

Post più popolari