Commissione Ue attacca la Troika sulla crisi greca ha preso decisioni irresponsabili e quindi il suo tempo è finito

Commissione Ue attacca la Troika sulla crisi greca ha preso decisioni irresponsabili e quindi il suo tempo è finito

 (Bruno Rosso)
Dopo anni di egemonia e dominio incontrastato, l’alleanza operativa tra Fondo monetario, Banca centrale e Commissione europea sembra, ora, venire messa in discussione e proprio nell’ ambito istituzionale dell’ Eu. Una commissione d’ inchiesta formata da alcuni europarlamentari ha, infatti, giudicato l’operato “lacrime e sangue” della Troika in Grecia: “senza alcuna base legale” ribadendo la necessità di sostituirla con un’istituzione: “democraticamente più affidabile e trasparente”:
Tutto ha avuto inizio quando una commissione d’inchiesta composta da sette parlamentari ha annunciato di recarsi ad Atene per verificare se nella gestione della gravissima crisi economica che ha colpito la Grecia, la troika non abbia fatto richieste al Paese che andassero al di là dei suoi compiti.
 A presiedere la commissione non è però un eurodeputato qualunque, ma l’austriaco Othmar Karas, il maggior favorito al Partito popolare europeo, nonché membro della Commissione del Parlamento europeo per i problemi economici e monetari.
Le intenzioni di Karas sono chiare. 
Ancor prima di partire per Atene, l’europarlamentare ha proclamato in una conferenza stampa la fine della troika, definita un’ “istituzione ad interim”; ha messo in dubbio la sua istituzione legale e ha ribadito la necessità di sostituirla con una procedura “democraticamente più affidabile e trasparente”.
 Secondo Karas, benché all’inizio della crisi greca la troika sia stata “necessaria e giusta” per evitare la bancarotta finanziaria, in seguito ha preso “decisioni irresponsabili” che hanno provocato gravi ripercussioni sul tessuto sociale del Paese.
 Il problema, a detta di Karas, è che non avendo un meccanismo adeguato per far fronte alla crisi economica che ha travolto diversi Paesi europei, è dovuto scendere in campo il Fondo monetario internazionale.
Ora, Karas e la sua delegazione avranno una settimana di tempo per incontrare diversi membri del governo greco, in primis il ministro delle Finanze Yannis Stournaras, vari rappresentanti dei sindacati e alcuni esponenti del mondo degli affari.
Alla corrente di Karas e i suoi si è unito l’eurodeputato socialista francese Liem Hoang Ngoc, che ha ribadito che “non c’è alcuna base legale per l’operato della troika. 
Il suo tempo è finito”.
Le affermazioni di questi eurodeputati, che oggi (e solo oggi) vanno contro quella che da lungo tempo viene definita un’unione le cui decisioni hanno creato gravi conseguenze in diversi Paesi dell’ Ue (e non solo in Grecia), potrebbero essere però dettate dalle prossime elezioni europee di maggio, nel tentativo di accaparrarsi maggiore consenso tra l’elettorato.

Fonte: Gabriella Tesoro http://it.ibtimes.com/
http://www.signoraggio.it/commissione-ue-attacca-la-troika-sulla-crisi-greca-ha-preso-decisioni-irresponsabili-e-quindi-il-suo-tempo-e-finito/

Commenti

Post più popolari