9dicembre: ultimatum di Calvani, governo via o grosse operazioni

9dicembre: ultimatum di Calvani, governo via o grosse operazioni

“Non tratteremo mai, pronta una grande manifestazione 18 gennaio”
Roma, 28 dic. (TMNews) – Torna a parlare il leader in Jaguar dei Comitati riuniti degli agricoltori (i Cra, una delle sigle del Coordinamento 9 dicembre) Danilo Calvani, con un “ultimatum” a governo e parlamento: “Ve ne andate o non ve ne andate? 
L’ultimatum è il 9 gennaio.
 Solo entro quella data avrete la libertà di decidere le modalità con cui abbandonare ciò che occupate abusivamente. 
Avete 12 giorni di tempo a partire da oggi. 
Se non lo farete, oltre il 9 gennaio ci saranno grosse operazioni”, tra cui “mobilitazioni in tutta Italia per il 10 gennaio e una grande manifestazione il 18 gennaio”, i cui dettagli “saranno resi noti alla stampa nei prossimi giorni”. Calvani è intervenuto oggi a Pontinia (Latina) alla riunione nazionale dei presidi locali del Coordinamento 9 dicembre: “Ci hanno ucciso, ci hanno massacrato.
 Noi non tratteremo con nessuno. 
Mai. 
Che il governo se lo metta in testa Dobbiamo rendere conto solo al popolo.
 E’ il popolo che deve decidere le proprie sorti. 
Il 15 gennaio diventerà effettiva la sentenza della Corte Costituzionale che delegittimerà il Parlamento e i trattati internazionali stilati fino ad oggi. 
Si dovrà tornare alle elezioni e riparare i loro danni. 
Come? 
Col popolo. 
Solo il popolo dovrà decidere democraticamente visto che i suoi rappresentanti abusivi non sono né degni, né capaci”.


Tratto da: wallstreetitalia

Commenti

Post più popolari