IL CATTIVO TENENTE

IL CATTIVO TENENTE

AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA ACCUSATO DI STUPRO

Si moltiplicano i casi di stupri perpetrati ai danni di giovani donne compiuti da uomini in divisa. 
L’ultimo in ordine di tempo è accaduto pochi giorni fa a Rimini, l’autore è un agente di polizia penitenziaria di 42enne, A.M, originario della provincia di Avellino ma residente in provincia, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Rimini.
L’uomo deve rispondere dell’accusa di violenza sessuale e lesioni personali ai danni di una giovane sammarinese. 
I fatti sono avvenuti nell’aprile di quest’anno. 
L’uomo aveva conosciuto la ragazza in un noto pub della riviera ove svolgeva saltuariamente l’attività di “buttafuori”.
Da un primo approccio “de visu” i due, attraverso Facebook, cominciano una corrispondenza; poi una sera si danno appuntamento presso un albergo ove l’uomo svolgeva la funzione di guardiano notturno. 
La donna, fidandosi del nuovo amico, si reca presso l’albergo di cui l’uomo addirittura vantava di essere proprietario. 
Dopo aver parlato e bevuto insieme, la ragazza decide di rientrare a casa ma, prima di andarsene, approfitta per andare in bagno. 
L’uomo a questo punto la segue e approfittando della sua prestanza fisica, usa violenza nei suoi confronti.
Il giorno successivo all’evento, con le lacrime agli occhi, la giovane trovava il coraggio di raccontare l’intera vicenda ai Carabinieri della Stazione di Rimini. 
I militari avviavano un’accurata indagine i cui esiti venivano rapportati all’A.G..
L’epilogo di questa squallida vicenda è la messa in custodia cautelare del poliziotto, attualmente agli arresti domiciliari. Un ‘annus horribilis’ il 2013, che ha visto un incremento significativo di reati a sfondo sessuale compiuto da uomini in divisa.

Ercole

http://www.signoraggio.it/il-cattivo-tenente/

Commenti

Post più popolari