"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

venerdì 8 maggio 2015

Inizia aggiornamento vibrazionale del nostro 5° chakra (della gola)- il ruolo del TIMO

Inizia aggiornamento vibrazionale del nostro 5° chakra (della gola)- il ruolo del TIMO

I nostri corpi (fisico, emozionale e mentale) si stano equilibrando con successo tra di loro e con il cambio di frequenza dai nostri primi 3 chakra.
Attraverso il 4°chakra (del cuore) è iniziata ad aggiornarsi il 5° chakra (della gola).
Nella realtà esterna questo si manifesta con entrata di Mercurio in fase d’ombra prima del inizio del suo cammino retrogrado in Gemelli.
La fase retrograda, di Messaggero dei Dei, durerà dal 19 maggio al 11 giugno 2015. ma inizierà a camminare diretto in ombra fino al luglio.
Entrata di Mercurio in retrogradazione coincide con Luna Nuova in Toro del 18 maggio 2015.
Per me questo significa che già adesso possiamo sentire “certi movimenti” nella gola (tipo pressione, sensazione che qualcosa abbiamo nella gola, sintomi di tosse come reazione a questa sensazione).
“Al inizio era il verbo”- è davvero sincronico con questo aggiornamento vibrazionale che stiamo
iniziando a passare.
Il verbo (suono) manifesta, e per poter manifestare nuovo deve vibrazionalmente essere aggiornato.
Nuovi concetti, nuove idee troveranno le “parole” giuste per esprimersi verso esterno.

In tutto questo processo di rinnovamento ci aiuta Venere che oggi (8 maggio) è entrata in Cancro e resterà nelle sue calde acque emozionali fino al 4 giugno.
Come preparazione per impostare le nuove manifestazioni mi viene a dire che esprimendoci in modo scritto potrebbe aiutare. 
Scrivere chiede la chiarezza e precisione di espressione e possiamo valutare personalmente e individualmente che cosa sta cambiando dentro di noi.
Scrivete le vostre intenzioni oggi.
Rileggetele ogni giorno e se vi viene a cambiare qualcosa scrivete di nuovo sotto quello che avete già scritto precedentemente.
Ah si, on dimentichiamo che il Sole è ancora in Toro fino al 22 di maggio quando entrerà in comunicativo arioso Gemelli.
Fino ad allora L’amore di copia sarà caratterizzato di tante emozioni unite con la passione.
Ma seguite i cambiamenti dentro di voi e non prendiate nessuna decisione importante prima di inizio di luglio quando avrete idee davvero chiare di quello che cosa desiderate avere nella vostra realtà.
Per “coincidenza” proprio oggi VENERE “governatrice” di TIMO sta entrando in Cancro per essere abbracciata dal Sole che rinforzerà sua energia d’amore e tutto questo sta attivando la nostra ghiandola di felicità. 
Timo è chiamato ancora con il nome di CUORE ALTO. 
E tutto questo farà esplodere le nostre emozioni amorevoli e amorose che sono un fattore cruciale nella creazione della realtà.
Dopo che ho studiando tutta la mia vita (più di 50 anni terrestri), adesso ho imparato ancora qualcosa molto importante per costruzione di una immagine più completa.
Qualcuno di voi ha sentito strane sensazioni nella gola e nella zona sotto la gola (tra cuore e gola)?
Io sentivo una pressione strana. 
Sensazione come se interno del mio corpo, proprio in quella zona ho un palloncino che si sta gonfiando e si sta sgonfiando più o meno ritmicamente ma con la intensità che cambiava dal piccolo palloncino al un enorme pallone che (avevo impressione) mi sta chiudendo le vie respiratorie con la sua pressione.
In contemporanea sentivo di essere innamorata. 
Conoscete questa sensazione? 
Ero innamorata, mi svegliavo innamorata, sorridente, ma non ero innamorata di nessuna persona specifica.

Allora cercavo, cercavo e cercavo in rete le spiegazioni. 
E ieri, dopo una collana di sincronicità, ho trovato qualcosa che non sapevo bene.
La parola magica, la spiegazione di quello che cosa sentivo era – TIMO.
No timo spezia, hahahah, magari devo cercare anche lì, ma adesso mi fermo su TIMO come GHIANDOLA ENDOCRINA che è una vera spezia della vita.
L’astrologia esoterica, non ignora che il corpo umano si evolve da tempo immemore.
 Questo splendido organismo è il risultato di un lungo lavoro costruttivo, che perdura senza interruzione e che permette ad ogni generazione che segue, di migliorare, rispetto alla precedente.
 In un lontano avvenire, il corpo umano raggiungerà un grado di perfezione, del quale ora, non abbiamo nemmeno idea.
Gli occultisti sanno che oltre al suo corpo fisico, l’uomo possiede dei veicoli più sottili.
 La gran maggioranza non ne ha ancora la percezione, sebbene ciascuno di noi sia dotato di un sesto senso latente che gli consentirà, col tempo, di conoscere questi involucri più sottili dell’anima.
 Gli occultisti li definiscono: corpo vitale, fatto d’etere e corpo del desiderio, fatto di sostanza-desiderio, materia dalla quale estraiamo sentimenti ed emozioni.
 Occorre aggiungervi l’involucro dell’intelletto o mente. 
Questi tre veicoli, unitamente al corpo fisico, costituiscono quella che definiamo la personalità, parte transitoria, distinta dallo Spirito Immortale, che si serve di questi veicoli per esprimersi.
 I corpi più sottili, compenetrano il corpo fisico denso, così come l’aria compenetra l’acqua.

Il noto assioma ermetico: “In alto come in basso” ci dà la chiave di tutti i misteri.
 Sulla Terra considerata come macrocosmo, esistono ancora dei luoghi inesplorati, così nel microcosmo che è il nostro corpo, vi sono anche delle parti ancora sconosciute agli scienziati. 
Fra queste, annoveriamo le ghiandole endocrine, dette anche ghiandole a secrezione interna.

Esse sono sette e cioè:
1 – La ghiandola pituitaria o ipofisi governata da Urano.
2 – La ghiandola pineale o epifisi governata da Nettuno.
3 – La ghiandola tiroide governata da Mercurio.
4 – La ghiandola timo governata da Venere.
5 – La milza governata dal Sole.
6 e 7 – Le due ghiandole surrenali, governate da Giove.

Queste ghiandole sono di particolare interesse per gli occultisti. 
In un certo senso, si potrebbero chiamare, le sette rose sulla croce del corpo umano, in quanto sono in stretto rapporto con lo sviluppo occulto dell’umanità.
Quattro di loro: il timo, la milza e le due surrenali, corrispondono alla personalità.
 Il corpo pituitario e la ghiandola pineale, sono particolarmente connesse al lato spirituale della nostra natura. 
Quanto alla ghiandola tiroide, essa è l’anello che unisce i due gruppi.
Venere, insieme alla sua ottava superiore Urano, assicura le funzioni nutritive e la crescita del corpo umano, secondo sistemi particolari e scopi diversi. 
Venere governa anche la ghiandola timo che funge da legame fra i genitori ed i figli, fino a quando questi ultimi, non abbiano raggiunto la pubertà.
 Questa ghiandola è situata dietro lo sterno. 
E’ più voluminosa nella vita prenatale e, durante l’infanzia, per eccellenza, è l’epoca della sua maggior crescita.
 In questo periodo il corpo vitale lavora intensamente, in quanto che il bambino non è ancora esposto alle passioni ed alle emozioni, nelle quali più tardi, lo trascinerà il suo corpo del desiderio dai quattordici anni in poi.
 Ma durante gli anni della crescita, il bambino non è in grado di fabbricarsi i globuli rossi del sangue, così come fa l’adulto. 
In effetti, il corpo del desiderio non è ancora abbastanza organizzato in lui, da fungere da entrata, alle forze marziane che assimilano il ferro contenuto negli alimenti e lo trasformano in emoglobina.
 Per rimediare a ciò, vi è nel timo un’essenza spirituale, ereditata dai genitori: il prodotto del loro amore per lui, che mette il fanciullo, in grado di esercitare temporaneamente sul sangue, l’alchimia necessaria, fino a che il suo corpo del desiderio non diventi attivo e dinamico.
 Allora la ghiandola timo si atrofizza ed il giovane attinge dal proprio corpo del desiderio, la forza marziana necessaria. 
Da quel momento, in condizioni normali, Urano, l’ottava superiore di Venere, governatore del corpo pituitario, s’incarica della crescita e delle funzioni d’assimilazione dell’adolescente.

È impossibi1e per lo Spirito, sviluppare le sue potenzialità finché non abbia costruito i suoi tre veicoli inferiori: il corpo denso, il corpo vitale ed il corpo del desiderio. 
Da essi egli ottiene l’alimento necessario per nutrire o sviluppare i suoi potenziali poteri. 
Questa essenza-alimento si chiama anima.
1. Per mezzo di rette azioni, relative a fatti esterni, esperienze e osservazioni, lo spirito estrae dal corpo denso, automaticamente, l’essenza dell’anima cosciente e, attraverso questo alimento, sviluppa le potenzialità latenti dello Spirito Divino in Volontà, Intelletto, forze positive del suo essere, il Principio Padre.
2. Mediante il discernimento, atto a distinguere le cose essenziali, reali ed importanti da quelle che non lo sono, lo spirito estrae, automaticamente, dal corpo vitale, l’essenza dell’anima intellettiva e questa, a sua volta, alimenta e sviluppa in poteri dinamici, le potenzialità dello Spirito Vitale che sono Immaginazione, Devozione, forze ricettrici del suo essere, il Principio Madre.
3. Per mezzo del controllo degli istinti animali e la devozione per ideali nobili ed elevati, oltre alle emozioni generate dall’azione retta e dalle esperienze pure, lo spirito estrae l’alimento-essenza dell’anima emozionale, che nutre e sviluppa le potenzialità dello Spirito Umano, che sono il potere creativo fisico e mentale, la fecondazione, l’espansione, la germinazione e la crescita, il Principio Movimento.
Quello che gli scienziati ancora non sanno, è che le ghiandole a secrezione interna non appartengono del tutto al corpo denso, ma sono ausiliarie del corpo vitale e si sviluppano e si cristallizzano, nella misura necessaria per poter realizzare un certo tipo di lavoro speciale.
 Le ghiandole, come il sangue, sono le manifestazioni speciali del corpo vitale. 
Sebbene ciascuna di loro abbia un lavoro specifico da fare, in caso di buona salute esse agiscono in perfetta armonia.

CORRISPONDENZE SPIRITUALI 
Passeremo ora a considerare, la connessione spirituale che le ghiandole endogene o endocrine hanno con lo sviluppo delle potenzialità latenti dell’Ego. 

Tutto ciò che esiste nel nostro Sistema Solare, è stato creato dal Verbo, che essendo vibrazione musicale è Voce di Dio. 
Fu il “Fiat” o Parola creatrice che formò la materia primordiale e differenziò i Mondi con le loro miriadi di forme. 
Queste forme sono state utilizzate dalle Grandi Gerarchie Creatrici, che lavorano e pianificano l’evoluzione, continuamente, modificandole, secondo il progresso che avviene in ciascun Mondo. 
Tra queste Gerarchie si trovano i Sette Spiriti davanti al Trono, il cui campo d’attività è tanto ampio quanto il Sistema Solare stesso. I loro nomi sono: Urano, Saturno, Giove, Terra; Marte, Venere e Mercurio.
La Parola di Dio, risuona attraverso lo spazio. 
È la vita, raccolta dai Sette Spiriti Planetari, che crea diversi tipi di forme che, più tardi, si cristallizzano nel mondo fisico, nella molteplicità delle cose che ci circondano. 
Per questo motivo, la Parola si manifesta in sette grandi toni, che provengono dai sette Spiriti Planetari. 
Ciascun Pianeta ha la propria nota-chiave ed emette un suono, che lo distingue dagli altri. 
Questi toni sono creatori. 
Tutta la musica è basata su questi sette toni, emessi da questi sette Grandi Esseri e tutte le forme sono successivamente da essi, create.
 Una volta manifestata in questo modo anche la forma umana, Essi assistono l’Ego incarnato, nello sviluppo delle sue potenzialità divine latenti. 
Questo aiuto, è dato all’umanità attraverso le ghiandole endocrine.
Ciascuna ghiandola, possiede interiormente una nota-chiave, che rimane dormiente, fintantoché non sia risvegliata da una certa facoltà dell’Ego.
 Ciascuna di queste note-chiave, è accordata con la nota di uno Spirito Planetario, per cui il suono emesso da ciascuno di Essi, risveglierà gradualmente la nota-chiave, della ghiandola intonata con l’influenza della Gerarchia. 
Quando si desta la nota-chiave, l’Ego sviluppa le forze specifiche che quel particolare Spirito Planetario esprime. 
L’Ego deve imparare a controllare e dirigere queste Forze, esse si manifesteranno come bene o come male, a secondo, di come verranno usate. Si deve tuttavia tener presente, che il male, non è altro che bene mal diretto.

LA GHIANDOLA TIMO ED IL MONDO DEL DESIDERIO: 
Venere controlla la ghiandola timo.
 Le emozioni si sviluppano attraverso il raggio amoroso di Venere. 
La sede delle emozioni è il corpo del desiderio, che unisce l’individuo al Mondo del Desiderio. Quando la nota-chiave pone in attività la nota corrispondente nel timo, l’individuo sviluppa l’amore nella sua più alta espressione, l’estro artistico, la bellezza, l’armonia, la gioia, l’attrazione, la stima.
L’uso improprio di questi poteri, si esprime come sensualità, rilassatezza, volgarità, pigrizia, sentimentalismo, vanità e incostanza. 
Richiamiamo nuovamente l’attenzione, sul fatto che, una volta sviluppati, i poteri spirituali possono essere usati anche per il male e che, per chi lo fa, i risultati sono sempre disastrosi. 
La tentazione di servirsi di questi poteri, per il proprio vantaggio, è spesso così sottile che è quasi impercettibile.
Venere è dolce e limpido. 
Chi riesce a mettersi in contatto con questo pianeta, si sente pervaso da un sentimento d’improvvisa felicità, come quando si è vicina ad una persona amata: si dimentica tutto il passato e si gioisce solo del presente. 
Cominciando a rispondere a questa nota-chiave, sembra che gli anni non passino più e ci si sente giovani, allegri e felici.

La nota di Venere, quando tocca la ghiandola timo, fa sì che questa cominci a rispondere, fino a quando, col passare del tempo, appare la quarta rosa sulla croce del veicolo vitale. 
Questo impulso elevato, mette in contatto l’individuo con gli alti Regni del Mondo del Desiderio dove la Vita Animica si esprime nei bellissimi, vividi colori, nella perfezione delle forme, nella poesia dei movimenti e nella squisita armonia del suono, dove la Luce Animica rivela, nella sua ottava superiore, l’amore e l’altruismo e dove il Potere Animico si manifesta in attività filantropiche.
Qui l’individuo entra anche in contatto cosciente, con l’onda di Vita Arcangelica, della quale il Cristo è il più grande Iniziato, dove si svolgono diverse attività, specialmente quelle relative al lavoro dei vari Spiriti-gruppo e degli Spiriti di razza, vincolati alle azioni umane ed agli animali. 
Egli vede in azione le grandi forze d’attrazione e repulsione, il vivificante potere dell’interesse e quello dell’indifferenza che tutto avvizzisce. 
Qui impara che il valore della verità è davvero superiore ad ogni supposizione, perché nulla sopravvive, alla fine, senza il bene; e che tutta l’energia impiegata in qualcosa, che non è buono, non è solo una calamità, secondo il tipo di azione, ma è una forza che reagisce disastrosamente ai danni di colui che tenta di usarla per il male. 
Il centro spirituale della ghiandola timo vibra con un colore giallo.
Seguite il flusso.
Tanja
Riferimenti




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...