"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

domenica 19 aprile 2015

David Icke – La piramide religiosa

David Icke – La piramide religiosa

 Londra 2008.
Traduco e trascrivo nel seguito i contenuti di questo video del 2008, di David Icke, “espressione di un pensiero di eccellente avanguardia”



I credenti: vendi loro una religione, rendili credenti. Oppure vendi loro qualcosa in cui devono credere, non necessariamente una religione ufficiale. Con quel credo di qualificherai tutta la realtà e così diventa una prigione mentale, che ti impedisce di accedere ad una più ampia percezione e conoscenza.
Quello che fanno le religioni è mettere il soggetto in una condizione di adorazione e devozione.
Sono fondamentalmente delle religioni rettiliane, che si basano sulla Luna e sul Sole.
La dea Luna e il Dio Sole.
Tutte queste varie religioni del mondo, affermano di essere diverse, ma derivano dallo stesso
principio.
Queste religioni originano da queste aree del mondo: Egitto, Mesopotamia, Valle dell’Indo, Cina: le stesse aree da cui originano i lignaggi (le dinastie di sangue- bloodlines) .
L’area che va dalla Cina al Tibet, la Valle dell’Indo, La Sumria, le ho definite la fabbrica della religione, perché da quest’area derivano la maggior parte delle religioni.
Per questa stessa area deriva il Cristianesimo, il Giudaismo, l’Islamismo e l’Induismo e chissà anche quante altre…Tutte queste religioni si basano sull’adorazione di Luna e Sole, come dea o dei o dio.

Queste deità rettiliane, a questo si giunge se li decodificate, con i vari lignaggi (le “bloodlines”, ovvero le famiglie regnanti legate da consanguineità) si sono poi diffuse nel mondo, inclusa l’Europa. Si sono quindi ricollocati a Roma, per formare l’Impero Romano e la Chiesa di Roma.
La Chiesa di Roma che noi chiamiamo Cristianesimo era semplicemente la Chiesa di Babilonia, ricolllocata altrove.
Se la spogliate di nome… trovate che il Cristianesimo, la sua struttura, è uno specchio della struttura religiosa babilonese.
La religione è piramidale ma i suoi seguaci non ne hanno consapevolezza, non realizzano cio’ che questo significa, alla fine il vertice porta sempre alle “stesse persone”…ed adorano gli stessi dei con nomi diversi senza rendersene conto.
La stessa fuffa è anche nella New Age che si basa sulle religioni d’Oriente, in cui c’è molto sulla natura della realtà, delle vibrazioni e chakra…bene molto bene tutto questo…tuttavia la base di tutto, anche per loro deriva dalla stessa storia
Ho letto di recente degli articoli e sentito persone direttamente coinvolte, sul fatto che molti mantra che vengono recitati o cantati in sanscrito, l’antica conoscenza dell’area indiana, si traducono nel dare te stesso al dio o alla deità o alle deità e quando fate questa scelta di dare voi stessi ad una deità, fate quella connessione vibrazionale, e la deità vi puo’ totalmente risucchiare, controllare e prendere il sopravvento sul vostro processo di pensiero… ma semplicemente voi avete dato il permesso a questo, vi siete aperti a questo.
 E queste sono altre entità interdimensionali…

I collegamenti tra le religioni apparentemente diverse sono molto piu’ ovvie di quanto si creda e alla fine tutte si rinchiudono in questi dei interdimensionali.
Una delle ragioni chiave (ma ce ne sono molte) è questa:
l’energia fluisce dove va la tua attenzione .
 Quando vi concentrate o adorate qualcuno o qualcosa la vostra energia va intensamente in quella direzione.
 E quindi che accade quando mettere la vostra attenzione su diverse versioni degli stessi “dei” o dio? E’ un’altro modo in cui il nostro potere viene letteralmente ed energeticamente vampirizzato, la nostra energia viene data via ad un dio esterno.
Se volete far concentrare la gente su una energia di bassa vibrazione, che quindi potete poi assorbire, cosa c’è di meglio di un simbolo (per esempio il Cristo in croce) su cui far concentrare la gente?
 Una volta ho visto 9 crocifissi in una chiesa, 9 !
Rappresentanti qualcuno che viene torturato!

Ed ogni religione si batte per la sua supremazia!
Come fosse l’unica vera religione!
 Dominare, gli “eletti”…Il sistema delle caste nella cultura Hindu, è un incredibile razzismo.
E poi la religione cristiana: “solo veri credenti in Gesù , possono andare in paradiso”
Sono gli stessi dei che stiamo nutrendo, loro hanno inventato queste religioni.
I massimi livelli di ogni religione sanno benissimo tutto questo, ma la base [la moltitudone dei credenti] di queste piramidi religiose non sa nulla.
L’ideale per una religione è chiudere dentro la gente ad un livello che escluda tutte le altre possibilità.
Vi chiudono dentro un tunnel digitale.
Ed un’altro modo usato dalla religione è quello dividere e comandare [divide et impera]… e tutto basato sulla stessa religione luna-sole.

LA TRINITÀ BABILONESE:
La regina Semiramide (Ishtar)
Nimrod (Baal/Bel)
Tammuz (il figlio, nato da una vergine, di Nimrod e Semiramide)
Si dice che Semiramide fu inseminata da Nimrod e diede alla luce Tammuz , che era la reincarnazione di Nimrod : ecco la trilogia cristiana, in cui il padre e il figlio sono Uno.




L’Iraq odierno è il territorio dell’antica Babilonia .
 La Regina Semiramide /Ishtar era la dea di Babilonia e veniva molto associata al simbolo della civetta.
Quando queste “bloodlines”, questi lignaggi si diffusero nel mondo, cominciarono a rendere forme diverse ma mantennero tutte la stessa base.
Non c’è da sorprendersi quindi se quando andate in Vaticano, a Roma, dove venne ricollocata la chiesa di Babilonia, travate un sacco di simbolismo babilonese, poichè questa è la base dalla loro religione.
Quando si spostarono a Roma e diedero vita alla forma “Cristianesimo”, presero tutti gli attributi, per esempio:
la Vergine Maria, quello che in Babilonia era Semiramide , Regina dei Cieli,

La trinità cristiana:
il Dio Onnipotente, Nimrod
il Figlio, Tammuz- Gesù


e lo Spirito Santo… tagliando fuori la dea Ishtar.
 Ma rappresentano questo Spirito Santo come una colomba… simbolo della regina babilonese
( La leggenda narra che Semiriade, rappresentata come una colomba e il cui nome tradotto significa “portatrice del ra­mo“, fu fecondata dai raggi di sole di Nimrod, attraverso un’”immacolata concezione”.
 Cosicchè quando gli Illuminati si spostarono da Babilonia al colle Capitolino di Roma, questa dea venne venerata co­me Venus Columba, ovvero Venere la Colomba. https://nextlifeit.wordpress.com/, ndt)
Ma potete vedere lo stesso simbolismo con Isis e Horus in Egitto (diventati poi Maria e Gesù nel Cristianesimo)
Ovunque nelle religioni del mondo trovate la Madre e suo figlio, nato da una vergine: perchè tutto ha origine dalla stessa fonte, sono controllate dalla stessa


Un’antica rappresentazione della dea Semiramide, la vede con le punte che coronano la sua testa [vedi foto sopra], esattamente come vedete la Statua della Libertà, che è quindi la dea Semiramide e che fu data a New York da Massoni a Parigi, che sapevano benissimo cosa rappresentava.
Ma ancora sulla cima dell’edificio del Congresso Americano avete la dea della Libertà… stessa rappresentazione.
 Ma anche la dea della Repubblica Francese… stessa cosa.
E ora passiamo la carrellata su Nimrod (Baal-Bel)… il Sole , il cui simbolo era la torcia accesa o la fiamma, come per Tammuz poichè erano un Uno , padre e figlio.
Nella statua della Libertà, la dea Semiramide-Ishtar tiene in mano un torcia, la fiamma di Nimrod; a Parigi, una fiamma la troviamo anche sopra il tunnel dove è avvenuto “l’incidente” che ha provocato la morte della Principessa Diana.
Parigi, sopra il “tunnel” dell’incidente di Lady Diana


Nimrod nel mondo antico era anche il “dio pesce”… di nuovo Gesu’ e il pesce.
Vediamo lo stesso simbolo nel mitra papale…perchè è la stessa chiesa semplicemente rilocalizzata.


Che dire poi dell’ossessione dell’obelisco ovunque: il pene di Osiride, di Nimrod, ovvero il simbolismo delle bloodline, delle dinastie di sangue
I simboli non sono messi li per mascherare quel che si vuole dire… energeticamente e vibrazionalmente rappresentano quello che simboleggiano.



E ora un accenno alla cimatica: si riproduce del suono su una superficie con della sabbia , con il suono i granelli di sabbia formano simboli geometrici incredibili (vedi foto sopra), quando la musica smette, tutti i granelli ritornano “nella sabbia”.
Cambiando musica, si crea un’altra immagine simbolica.
 Quindi un simbolo rappresenta un suono e potete creare un simbolo col suono, il rapporto è reciproco.
Questi simboli sono tutti intorno a noi ed hanno un influenza sul campo con cui tutti noi interagiamo. Ecco perchè li usano ed hanno progetti molto rigorosi con essi.
Arriviamo ora a Tammuz/Gesù, ovvero Horus.



Gli Egizi rappresentavano Horus con l’aureola intorno alla testa; per gli antichi era una rappresentazione del fatto che la persona era un dio solare.
Altro esempio con il dio Mitra, altra figura del figlio di dio.
La storia che lo riguarda è la stessa che raccontano di Gesù.
Altra similitudine con Dioniso, dall’antica Grecia, Bacco, per i romani.

Molto prima del Cristianesimo:
Dioniso nacque da una vergine il 25 dicembre e,
come Gesù bambino, venne collocato in una mangiatoia.
Fu un insegnante itinerante che faceva miracoli
Arrivò a cavallo di un asino in una processione trionfante
fu un re sacro ucciso e mangiato in un rituale eucaristico
Dioniso risorse dalla morte il 25 marzo – Pasqua
Era il dio della vite e trasformò l’acqua in vino
Fu chiamato “re dei re” e “Dio degli dei”
Fu considerato il solo figlio di Dio, il salvatore, il redentore, colui che porta i peccati, l’alfa e l’omega
Fu identificato con l’agnello,
Fu impiccato ad un albero o crocifisso

Nei tempi antichi queste sono storie ricorrenti… del dio solare.
Sono simboli del sole, non vere persone.
Il sole che sorge è un simbolo usato per Nimrod/Tammuz/Horus e anche per il Cristo e Gesù, la “luce del mondo”
APOCALISSE 1:7: “Ecco egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà”
Il sempreverde (natalizio) è simbolo di NImrod in Babilonia.
In San Pietro il simbolismo sole-luna è ovunque, con l’obelisco imperante.



Nel 2000aC in Babilonia, Mesopotamia, troviamo rappresentazioni della luna e del sole che ancora sono il simbolo internazionale dell’Islam
Ovunque gli stessi simboli, per chiudere dentro una prigione, per dividere e dominare…
by David Icke,




traduzione dal video Cristina Bassi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...