"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

giovedì 30 ottobre 2014

ANGELINO ALFANO "NON E' COLPA DEI POLIZIOTTI MA DEI MANIFESTANTI VIOLENTI"

ANGELINO ALFANO "NON E' COLPA DEI POLIZIOTTI MA DEI MANIFESTANTI VIOLENTI"

(Non dimenticatevi del g8 di genova)
Roma, 30 ottobre 2014 - Il ministro dell'Interno Angelino Alfano riferisce in Parlamento sugli incidenti di ieri a Roma durante il corteo dell'Ast di Terni dichiarando che è facile prendersela con i poliziotti e non con gli operai violenti che volevano occupare termini.
 Ma la polemica non si placa: la Questura sostiene che gli operai volevano bloccare Termini, il leader Fiom Maurizio Landini chiede le scuse del Governo, mentre il premier Matteo
Renzi chiede di abbassare i toni e di accertare le responsabilità.

 Sul fronte della vertenza, Renzi in mattinata ha incontrato i sindacati dei metalmeccanici.
RENZI E I SINDACATI - ll presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, hanno incontrato a Palazzo Chigi una delegazione sindacale degli operai delle acciaierie Ast. Sui disordini di ieri, Renzi assicura: "Faremo delle verifiche" e ci saranno "atti conseguenti su questo" mentre chiede "un confronto serio, nel merito, su Terni".

 Perché "portare a casa la vicenda Terni è un imperativo morale" per il governo, ha detto nell'incontro con i segretari Fiom, Fim e Uilm.
 In sostanza, insiste il premier, "la vicenda di Terni", con la vertenza sindacale riguardante gli Acciai speciali Terni, "va separata dal confronto politico".


1 commento:

  1. io penso che l'ordine di picchiare gli operai sia partito dall'alto, adesso è già cominciata la confusione delle carte, ma se non si trova nessun responsabile, come avviene normalmente in questi casi, significa che ho ragione.
    inoltre ai politici vorrei ricordare che i soldi per i loro lauti stipendi li hanno guadagnati quelli che vengono bastonati, anche i soldi per gli stipendi di chi li bastona materialmente.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...