"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 23 settembre 2014

MOBILITAZIONE???!!!!!??? ......MA COSA AVEVATE CAPITO??!! (della serie...ma io ce l'ho profumato.......l'alito)#nonomanoifesteggiamo

MOBILITAZIONE???!!!!!??? ......MA COSA AVEVATE CAPITO??!!(della serie...ma io ce l'ho profumato.......l'alito)#nonomanoifesteggiamo

VERITA’ NASCOSTE AL POPOLO ITALIANO DA POLITICI E MEZZI DI INFORMAZIONE.
LA POLITICA ADOTTATA IN ITALIA ED IN EUROPA
La situazione politica è gravissima.
 C’è in atto una guerra economica che porterà all’impoverimento di enormi masse popolari.
 Non possiamo più vivere nella disinformazione: la nostra vita fisica ed economica è in pericolo.
 I Governi succedutisi negli ultimi vent’anni hanno firmato trattati e accordi internazionali all'insaputa del popolo italiano, cedendo il potere politico dello Stato italiano ad una organizzazione di grandi banchieri e finanzieri mondiali.
Mentre da oltre vent’anni tutti i giornali, radio e televisione, distraevano il Popolo con scandali architettati di prostituzione e finte denunce contro politici per evasione e ruberie di denaro pubblico, processi ai politici in generale, inventati di sana pianta dalle lobby di banca e finanza europea, in politica di nascosto accadeva il nostro drammatico destino di un Popolo non più indipendente e sovrano.
E' accaduto l'approvazione della Costituzione Europea, detta Trattato di Lisbona (13 dicembre 2007), Firmata, da parte dell’Italia, da Romano Prodi e Massimo D'Alema, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea il 17 dicembre
2007, entrata in vigore il primo dicembre 2009. Ha poteri legislativi immensi per distruggere la nostra vita economica e politica nel presente e nel futuro.
A realizzare questa Costituzione sono occorsi oltre quarant'anni di preparazione, durante i quali i nostri politici firmavano di nascosto accordi e trattati, cedendo alla Commissione Europea il potere decisionale: decisioni su ogni settore dello Stato italiano, un tempo competenze delle nostre istituzioni politiche nazionali, regionali e comunali, col solo scopo di concentrare ricchezze, beni demaniali, risorse e produzione del lavoro nelle mani di burocrati potenti.
 Le nostre leggi non valgono più, i politici fingono di operare in favore del popolo italiano.
 Questi membri sono burocrati banchieri, finanzieri ed industriali non eletti da nessun popolo europeo, decidono di nascosto e distruggono tutti i diritti dei cittadini degli Stati democratici.
La crisi non è un fatto naturale ma studiata a tavolino per distruggere piccole imprese, tagliare servizi pubblici, truffare il denaro dello Stato versato con le tasse dai cittadini, espropriare i beni demaniali. 
In sostanza cercano di concentrare tutte le ricchezze in mano a pochi potenti che fingono di agire per il benessere dei popoli. 
Tutto avviene ai sensi di norme contenute nei trattati sottoscritti dai politici italiani, nel Trattato di Lisbona (Costituzione Europea) e soprattutto nelle direttive dei burocrati della Commissione Europea.

La Commissione Europea (covo di tutti i potenti) prescrive, con la sua Costituzione e le sue direttive, l'abolizione di tutti i servizi pubblici: scuola, università, sanità, stato sociale, pensioni di anziani e disabili, diritto al lavoro autonomo, esistenza di piccole imprese, piccoli negozi di generi alimentari, negozi di abbigliamento, tutti i negozi a conduzione familiare, costringere i giovani a lavorare sotto le imprese multinazionali di banche e finanze con una remunerazione uguale a quella percepita un tempo dagli schiavi.
Ogni loro provvedimento dichiarato come crescita economica e risanamento del debito pubblico è una trappola infinita per tutti noi della base del popolo.
I politici, con le privatizzazioni, hanno ceduto alle lobbies straniere tutti i beni dello Stato italiano: non abbiamo più niente! 
Aeroporti, autostrade, ferrovie, servizi di comunicazione e informazione, servizi di energie elettrica, musei, beni demaniali… hanno portato via anche l'oro italiano che costituiva una ricchezza enorme per l'Italia. 
Praticamente lo Stato non esiste più: è stato letteralmente svaligiato e privatizzato.
 Si è instaurata in segreto e dietro il paravento della nostra rappresentanza politica, una dittatura di criminali senza aver incontrato opposizione ed ostacoli da parte dei popoli democratici, preparata in sessant’anni con complicità dei politici e mass media.
Siamo caduti sotto il comando di burocrati della Commissione europea che nessun popolo conosce e ha eletto. Le sue direttive sono contro il benessere dei popoli: ordinano esecuzioni di condanne penali con torture e pene di morte vietate dalla Giustizia italiana.

Le stragi avvenute per l’uccisione di magistrati, di presidenti del Governo italiano, dei presidenti americani, di questori, sono state decise da questi burocrati e da capi delle banche.
Per sapere con certezza quali rappresentanti politici hanno tramato contro la sovranità del popolo italiano, hanno tradito soprattutto i propri elettori, basterebbe consultare la Gazzetta Ufficiale Italiana e Gazzetta ufficiale Europea per controllare da chi sono stati firmati ed approvati leggi, riforme, trattati, accordi e convenzioni internazionali, atti legislativi che abrogavano, cancellavano ed abolivano i principi della nostra Costituzione, tutti i diritti umani naturali e politici (ricordo che il Trattato di Lisbona ha rintrodotto la pena di morte, ed essendo un potere in mano a dei criminali, tale pena può rivelarsi non un atto di giustizia, ma un crimine dello Stato), ha abolito il diritto di manifestare, scioperare, il diritto di manifestare il pensiero politico. In questo modo ci accorgeremo che i partiti a cui abbiamo aderito e dato consenso con voto elettorale ci hanno tradito e venduti allo straniero più feroce della Terra.

Le tasse che paghiamo vanno direttamente nelle casse delle banche a titolo di truffa, seminando povertà.
E' matematicamente certa la non possibilità di capovolgere questo Stato con uno nuovo, tutto Pubblico e Democratico, se il popolo non si unirà su mezzi di informazione alternativi a quelli della stampa di regime, gestiti da vecchi partiti politici di Destra e di Sinistra (in realtà appartengono ai membri dei poteri di banche e alta finanza), se non prenderà visione del problema, se non prenderà conoscenza, se non prenderà decisioni pacifiche, aiutando in questo modo gli attivisti a ripristinare la democrazia, la sovranità popolare e la nostra economia, per riprenderci quanto ci hanno rubato con illeciti trattati ed accordi internazionali.
Ci vuole una forza unitaria dei comuni cittadini e una forza dei migliori intellettuali esistenti nella Società per boicottare il sistema politico che si è formato di nascosto, dietro il paravento e tradimento di tutti i politici italiani.
Attenzione perché vi sono nuovi finti partiti che in realtà sono un rimpasto del medesimo sistema politico in vigore, sono al suo servizio criminoso: lo scopo principale per stare uniti ed informati, è quello di non cadere nella loro trappola.
Solo il popolo unito può scontrarsi e sconfiggere il potere dei potenti criminali in possesso della politica italiana. 
Pertanto, anche se non capisci niente di politica, è importante che tu non sostenga più partiti che hanno tradito l’Italia e soprattutto i propri elettori. Non puoi sbagliare, l’hanno fatto tutti i vecchi partiti, nessuno escluso.
L'esperienza dovrebbe esserci da faro: c’è una strada da percorrere. Dobbiamo far diventare le città italiane delle località dello stato. Soltanto noi, comuni cittadini, giovani e persone con folta esperienza e consapevolezza, possiamo far nascere dei gruppi fuori dalle ideologie con svariate nomenclature e lottare per un bene comune.
Insieme dobbiamo riprenderci quanto è stato privatizzato a vantaggio dei criminali, resi potenti con le ruberie delle risorse dei popoli. Popolo contro aristocrazie, riformare lo stato di diritto, sovranità popolare con moneta coniata dallo Stato italiano.
Uniti ed informati sull’operato della politica, sicuramente possiamo mandare in pezzi il sistema politico della finta Destra, del finto Centro, della finta Sinistra e del vero ordine politico della Commissione Europea composta da gente senza scrupolo.
Non devono esserci nomi conosciuti e che hanno frequentato partiti o TV o personaggi Monopolisti o bancari.
 DOBBIAMO ESSERE NOI IL VERO NUOVO, NON DEVONO ESSERE I TRADITORI POLITICI: questi ci bidonano.
 Ogni loro annuncio di provvedimenti sul lavoro, sulla crescita economica, miglioramento dello stato sociale è un inganno criminoso. 
Si riferiscono in realtà, a crescita e vantaggi in favore di banche e finanza dei potenti.
Se creiamo, nelle città e nei comuni, delle forze indipendenti (nostre, senza guide infami, senza legami con le forze del sistema politico in vigore), generando un reticolato con le nostre famiglie, allora avremo i numeri per capovolgere questo Stato di massoni.
 Non cadiamo nella trappola di creare a livello nazionale una Nuova Forza o dei Movimenti con personaggi di cui ignoriamo le loro proposte, i loro programmi, perché faremmo un buco nell'acqua.
 Ogni popolazione di un Comune, di una Provincia o di una Regione deve conoscere perfettamente gli esperti che si pongono a guida di un movimento politico e controllarli passo passo sul loro operato, creando mezzi di informazione nazionali per diffondere iniziative popolari di interesse dell’intera Società. SOLO così crolla lo stato dei massoni.

Dobbiamo assolutamente creare rapidamente una nuova organizzazione sociale civile, prendere decisioni per non fare arrivare più un soldo nelle casse di questo sistema politico, non comprare giornali dell'Ansa intestati a partiti e politici, non guardare le tv cosiddette dello Stato, quelle nazionali dei privati, perché in base agli spettatori i poteri forti guadagnano miliardi con la pubblicità. 
Non andare a fare spesa nei grandi magazzini che sono tutti dei poteri forti, acquistare prodotti italiani di piccoli negozi, ai quali consigliare di tenere prezzi bassi per attirare le masse popolari e così via.
 Dobbiamo togliere il comando dell'Inps e altri istituti, fare affluire il denaro pubblico in un'altra istituzione sotto il controllo di una commissione, eletta da un governo provvisorio, costituito entro un'assemblea costituente, nata da varie assemblee dei cittadini sorgenti in tutte le città.
 Dobbiamo farlo con un popolo al corrente di tutte le intenzioni da attuare...
Ogni atto degli esperti dev'essere noto al popolo in qualunque modo. 
Mai più concedere fiducia a scatola chiusa.
 Il popolo può tutelare e accrescere i suoi diritti solo se ha consapevolezza e conoscenza di ciò che si compie nelle organizzazioni provvisorie e istituzioni dello Stato.
La sorveglianza degli interessi collettivi dev'essere un dovere civico di tutti i cittadini, un elemento di istruzione scolastica a partire dalla scuola media inferiore ed un elemento dell'educazione familiare. 
La popolazione delle località italiane deve avere un mezzo di informazione che la metta al corrente delle attività svolte o che dovranno svolgere i rappresentanti inviati nelle strutture politiche.
Da quando esiste questa falsa democrazia, tutti abbiamo aderito ai partiti che nascevano a Destra, a Sinistra, al Centro, all'estrema Destra o estrema Sinistra. E loro tutti d'accordo hanno ceduto ad un potere di banche e alta finanza la gestione della politica italiana, servizi pubblici, proprietà dello Stato italiano. L'obiettivo del popolo unito è quindi di riconquistare la sovranità politica, economica e finanziaria, lottare contro un potere straniero.
 C'è da creare una forza unitaria compatta, unico modo per vincere la potenza straniera. Oggi conta questo obiettivo da raggiungere, da qualunque parte venga l'iniziativa, o più iniziative, purché alleate insieme.
 C'è da combattere contro la disinformazione, vincere la resistenza di quei cittadini ignoranti che complicano le cose con le loro convinzioni inculcate dai partiti.
Servono mezzi di comunicazione senza filtro (evitando così informazioni manipolate dai poteri forti) a disposizione ed al servizio dei movimenti che desiderano pubblicare gratuitamente la propria iniziativa tendente a conquistare e dare al popolo italiano il potere politico, il potere decisionale in tutti i campi della politica. 
Mezzi di informazione al servizio dei comuni e semplici cittadini, di qualsiasi livello culturale, non ha importanza come scrivono, ma cosa scrivono: ognuno scriva come sa, l'importante che comunichi le sue idee e apprenda quelle degli altri: l'importante è l'obiettivo da realizzare, cioè che i cittadini comuni abbiano canali informativi tutti per loro per acquistare conoscenza e consapevolezza della propria politica. 
Il popolo, attraverso un mezzo di comunicazione, deve essere al corrente di tutto ciò che fanno i rappresentanti politici, soprattutto se eseguono la sua volontà espressa mediante diritto di voto, nello stesso tempo esprimere la propria volontà con proposte in tutte le forme possibili.
L'arma potente dei cittadini comuni deve essere prima di tutto l'informazione data in tempo reale, senza filtro, basata su fatti, non su convinzioni ideologiche dei vecchi partiti atte ad offuscare la mente dei più deboli.
UNIAMOCI PER RICONQUISTARE DIGNITA' UMANA, SOVRANITA', LIBERTA' ED INDIPENDENZA. TUTTI DOBBIAMO E POSSIAMO AGIRE COLLETTIVAMENTE, PRENDERE CONOSCENZA E CONSAPEVOLEZZA DELLA FOGNA POLITICA IN CUI CI HANNO BUTTATO.
https://www.facebook.com/caterinademocrazia.diretta
IN QUESTO BLOG I COMMENTI SONO DISABILITATI, SE SEI INDIGNATO E/O VUOI OFFENDERCI VUOI LASCIARE IL TUO PENSIERO PUOI UTILIZZARE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...