"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

sabato 3 maggio 2014

#TRANCE!sindacati- facciamo la festa ai lavoratori

#TRANCE!sindacati- facciamo la festa ai lavoratoridi 


Franco Remondina
Il Primo maggio ha subito una “mutazione genetica”, da: “festa dei lavoratori” a …festa “AI” lavoratori. 
Le dichiarazioni dei leaders sindacali, dei leaders politici, paiono essere solo induzioni ipnotiche… E’ di questa pratica che desidero parlare… dell’ipnosi di massa. 
Vi stanno ipnotizzando e siete ipnotizzati… Venite posti continuamente in trance, ma non siete in grado di riconoscerla.
 La trance ipnotica non è quella che i vecchi film sull’ipnotismo hanno reso iconografica. 
Per essere in “trance” non avete bisogno di immobilizzarvi , sbarrare gli occhi
e… insomma quelle robe lì.
 Avete bisogno solo di “fissare” la vostra attenzione su “qualcosa”. 
Un esempio di trance?
 Quando siete alla guida di un’automobile, siete assolutamente in trance. 
Non vi servono i corsi per andare in trance, basta che saliate in macchina! 
Ora, osservandovi mentre guidate, non vi sembrerà di avere nulla di strano, niente di diverso dal solito… ma siete in trance!
 Gli occhi sono leggermente più aperti, lo sguardo è leggermente più “fisso”, la bocca è leggermente più rilassata, il labbro superiore leggermete più irrorato dal sangue… segnali ipnagogici! 
Adesso traslate questi segnali a quando siete davanti alla tv… Qui avete una trance di tipo diverso… avete la stessa situazione della guida. 
Invece del volante, avete il telecomando, invece della strada avete il video, invece del rumore del traffico e del motore avete l’audio della tv.
 Anche qui c’è una trance. 
Tre sensi su cinque: tatto, vista , udito… sono impegnati, saturati, nella operazione di guardare la tv. 
L’aggravante è che siete “rilassati” e siete “passivi”, non c’è in sostanza alcuna possibilità di interagire col mezzo. 
Potete solo subire il messaggio che viene trasmesso! 
Avete il telecomando, è vero, ma più il messaggio è “sgradevolmente induttivo”, più fate fatica a staccarvi, a prendere la decisione di spegnere.
Per questo hanno successo i film dell’orrore!
 E’ il controllo.
 Cosi, i cari leaders sindacali, manipolano la loro base: i lavoratori. 
Poveri lavoratori, li vedo nelle trasmissioni tv, con le facce spaventate dal futuro. 
Quando c’era da fare una banale considerazione, non sono stati capaci di farla! 
I loro leaders non gliela hanno spiegata.
 O meglio lo hanno detto: “Il costo del lavoro”.
 Capite… Se il “lavoro” è un “costo”, i manager sono messi lì a tagliare i “costi”! Quindi da “risorsa”, da “forza lavoro”, grazie all’ipnosi hanno accettato di diventare un “costo”! 
E, i costi si tagliano!
 Ecco perchè!
 Lo stesso, sta avvenendo con le politiche per il lavoro.
 La parola, l’induzione ipnotica che dura ormai da 6 anni è la parola “crisi”. Perchè è una induzione?
 Perchè essa rimane in posizione dominante nella atmosfera mentale della gente. 
Siete “obbligati” a tenerne conto! 
Questa trance non vi fa comprare un vestito che vi piace, fare la vacanza che avreste sempre voluto fare, immaginare quello che avete sempre pensato di realizzare.
 C’è la crisi! 
Questo vi impaurisce, vi trasforma persino chimicamente.
 Il ciclo della serotonina… Vi rende il sistema immunitario un cesso!
 Occhi “leggermente” troppo aperti”… Trance. 
Questa è l’operazione: rendervi incapaci di immaginare una soluzione “diversa” da quella che ci propongono i leaders.
 Ogni volta che siete lì col telecomando in mano e sentite che… la crisi, il debito, il lavoro… avete una immuno-depressione!
 Quando gli americani nel 45 giunsero al campo di concentramento di Buchenwald si accorsero che, a fronte di 20.000 prigionieri detenuti, c’erano solo dodici guardie! 
Allora si chiesero: “Come è possibile che questi 20 000 non si siano ribellati?” E’ la trance: convincere qualcuno che quello era il meglio possibile!
 Cosi non hai bisogno di controllarlo, si controlla da sè!
 Cosi adesso se rimanete in trance, forse… vi daranno 80 euro… Se usciamo dalla trance allora il mondo appare diverso.
 I leaders appaiono per quello che sono: mentitori. 
 Perchè è questa la loro funzione. 
Non devono urlare, mostrare rabbia, irritarsi… La gente non ama quelli che urlano! 
È la “trance”, se urli, li disturbi nella loro trance.
 Ecco perchè i leaders sono sempre “rassicuranti”, con un linguaggio privo di toni accesi e di termini “duri”.
 Uno con la faccia arrabbiata non riesce a comunicare con la gente, riesce solo a disturbarla.
 Ma… ogni tanto la trance si interrompe… casualmente. 
E’ uno di quei momenti! 
La faccia contrita della Camusso e di Napolitano riguardo al lavoro, non riesce più a rinnovare la fiducia nella trance. 
Alla fine l’istinto… rompe la trance. 
Così, i canali di informazione hanno ottenuto una “non-trance”, o meglio una “trance inversa”. 
Invece di suscitare fiducia, gli attuali leaders, suscitano rabbia, odio, indignazione, collera.
 I sorrisini, che significano: “Poverini, siete solo vittime, non potete farci nulla”, che vengono esibiti, producono una “trance-inversa”. 
Ricordate le dodici guardie di Buchenwald? 
Avevano anche la piscina!
 Trance!
http://www.iconicon.it/blog/2014/05/trance/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...