"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

sabato 3 maggio 2014

Sondaggi elezioni Europee: gli euro-scettici ora fanno paura

Sondaggi elezioni Europee: gli euro-scettici ora fanno paura

L'ondata no euro cresce e aumenta i suoi consensi tra le fila dei partiti nazionali di estrema destra e non. 
Tra loro Front Nazional francese, Indipendent Party inglese e il nostrano Movimento 5 stelle
Manca meno di un mese alle elezioni europee che coinvolgeranno i 28 paesi che compongono l'Unione e già i sondaggisti sono a lavoro per comprendere che cosa potrebbe succedere con il rinnovo del Parlamento.
Secondo l'osservatorio PollWatch2014 il dato più rilevante riguarda gli euroscettici: l'insieme degli 'indipendenti', che riunisce i partiti no euro e alcune formazioni di estrema destra sono in crescita con l'avvicinarsi della tornata elettorale. 
A loro andrebbero 97 parlamentari. 
Un fenomeno preoccupante che si può spiegare con l'aumento dei consensi da parte dei partiti nazionali entrati in questa coalizione europea. 
Gli analisti di Termometropolitico.it cercano di spiegarlo:
Il Front National con 21 seggi per la prima volta risulta il primo partito nelle intenzioni di voto in Francia, così come salirebbe a 21 seggi anche la proiezione per il Movimento 5 Stelle in Italia.
 Proprio al gruppo della destra euroscettica di cui ha fatto parte la delegazione leghista nell’ultima Legislatura appartiene un altro partito 'peso massimo' nella galassia anti-europea: l’UK Indipendent Party di Nigel Farage, che anch’esso con 21 seggi insidia nel Regno Unito il primato dei Laburisti
Per il resto le proiezioni confermano sostanzialemente l'aumento dei consensi alle destre: in testa c'è infatti il Partito popolare europeo del lussemburghese Jean-Claude Juncker a cui andrebbero ben 213 seggi.
 Piccola la distanza che lo separa dal leader del Partito socialista, il tedesco Martin Schulz: a lui spetterebbero 208 parlamentari.

A seguire tutte le altre formazioni: l'Alleanza dei liberali e democratici (ALDE) con 62 seggi, la sinistra europea di Tsipras con 51, i Conservatori riformisti con 42 come i Verdi, che possono vantare la candidata più giovane, Ska Keller classe 1981.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...