"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 6 maggio 2014

NUOVE ACCUSE DI ABUSI SESSUALI SUI BAMBINI RIVOLTE AL VATICANO

NUOVE ACCUSE DI ABUSI SESSUALI SUI BAMBINI RIVOLTE AL VATICANO


Kevin Annett, del Tribunale Internazionale per i Crimini di Stato e Chiesa (http://itccs.org/), non è l’unico accusatore del Vaticano.
Ora, anche il Comitato delle Nazioni Unite contro la Tortura (UNCAT – clicca QUI), è salito sul carro e sta indagando il Vaticano con l’accusa di tortura.
Il UNCAT, definisce la tortura come: “Qualsiasi atto, mediante il quale il dolore o forti sofferenze, fisiche o mentali, intenzionalmente inflitte ad una persona con il fine di ottenere da questa, o da una terza persona, informazioni o confessioni; di punirla per un atto che essa, od una terza persona, ha commesso o sospettata di aver commesso, o di intimidire o costringere lui o una terza persona, o per qualsiasi altro motivo fondato su qualsiasi forma di discriminazione, qualora tale dolore o sofferenze siano inflitti da o su istigazione o con il consenso o l’acquiescenza di un pubblico ufficiale o altra persona che agisca a titolo ufficiale. Non comprende il dolore, o le sofferenze, risultanti unicamente da, inerenti o incidentali le sanzioni legali”.
Il Rapporto UNCAT, ritiene che, nella Chiesa Cattolica, sia praticata la tortura. 
Di conseguenza, il Vaticano ha rilasciato questa dichiarazione:
“La Santa Sede prende atto che in tempi passati, pratiche crudeli erano comunemente utilizzate dai governi legittimi per mantenere la legge e l’ordine, i quali hanno adottato, nei loro tribunali, le prescrizioni del diritto romano in materia di tortura.
 Su fatti deplorevoli come questi, la chiesa ha sempre insegnato il dovere della clemenza e della misericordia”.
La Santa Sede è stato informata all’inizio di quest’anno, dalle Nazioni Unite, di rimuovere immediatamente tutti i chierici e preti che fossero noti pedofili, torturatori e tossicodipendenti. 
Purtroppo, non sono stati rimossi dal proprio incarico, anche se la chiesa fosse probabilmente a conoscenza, degli atti sessuali efferati ai danni di migliaia di bambini.
Esperti ONU dei Diritti del Bambino (RTC) non sono riusciti a capire come questi sacerdoti, che sono andati avanti decenni senza punire il proprio clero per abuso di minori, abbiano permesso a tali raccapriccianti di continuare sotto il loro naso. Inoltre, i sacerdoti, si sono rifiutati di ammettere la portata del problema e di prendere misure per prevenirlo. 
A causa di questi atti, l’RTC è intervenuto ed ha indagato la Santa Sede.
Una volta conclusa l’indagine, l’RTC ha scoperto che decine di migliaia di bambini in tutto il mondo sono state vittime della Chiesa. 
La relazione ha inoltre indicato che questi “ben noti abusatori sessuali di bambini, sono stati trasferiti, negli anni, di parrocchia in parrocchia, tentando così di coprire questi crimini.
 In molti paesi, decine di autori di reati sessuali su minori, sono segnalati per essere ancora in contatto con i bambini”.
Questa è l’ipocrisia del Vaticano.
Nel 2013, in un documento (clicca QUI) inviato alla Santa Sede, le Nazioni Unite chiedono che il clero cattolico fornisca la prova di come impedisca le offese sessuali ed, inoltre, chiedono se, ai bambini vittime di abusi, sia stata fornita assistenza e se siano state fatte tutte le indagini opportune contro i sacerdoti abusatori.
Nella relazione si legge: “Alla luce del riconoscimento da parte della Santa Sede della violenza sessuale contro i bambini commessa da membri del clero, fratelli e suore, in numerosi paesi in tutto il mondo, e data la portata degli abusi, si prega di fornire informazioni dettagliate su tutti i casi di abusi sessuali sui bambini portati all’attenzione della Santa Sede nel periodo di riferimento”.
Mi chiedo ancora come facciano le persone a fidarsi di questa infame istituzione, che basa le proprie fondamenta su un enorme bugia.
http://luniversovibra.altervista.org/nuove-accuse-di-abusi-sessuali-sui-bambini-rivolte-al-vaticano/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...