"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 13 maggio 2014

La Russia rispetta l’esito del referendum ucraino

La Russia rispetta l’esito del referendum ucraino


Mentre il presidente russo Vladimir Putin, tramite il suo portavoce Dimitri Peskov, ha reso noto che si pronuncerà sul referendum ucraino solo in seguito alla divulgazione dei dati definitivi (i quali dovrebbero essere rilasciati nel corso della giornata di lunedì), in una dichiarazione ufficiale rilasciata all’agenzia d’informazione Ria Novosti, l’ufficio stampa del Cremlino ha fatto sapere che: “Mosca rispetta la decisione del popolo delle province di Donetsk e Lugansk e si augura che la futura applicazione degli esiti referendari possa avvenire in maniera civile, senza ricorrere alla violenza ma attraverso una ripresa della tradizionale dialettica politica tra i rappresentanti di Kiev, Donetsk e Lugansk”.
Mosca ha rimarcato l’alta partecipazione popolare al voto nonostante le provocazioni, le minacce armate dei paramilitari nazionalisti e l’opera di boicottaggio sistematico messa in atto dai governativi.
 Proprio in riferimento alle numerose morti, provocate nelle province sud orientali dall’offensiva militare patrocinata dall’esecutivo di Kiev nelle ultime settimane, Mosca ha reso noto: “di condannare risolutamente l’uso della forza nelle province di Lugansk e Donetsk che tante vittime innocenti ha provocato”.
Il Cremlino, al fine di riavviare un dialogo di pace in Ucraina, si dichiara disposto ad accettare, di buon grado, qualsiasi sforzo di mediazione, indipendentemente da quale ne sia la fonte, a partire dal riconoscimento all’Osce di questo ruolo di pacificazione.
 La dichiarazione dell’ufficio stampa si è conclusa rimarcando il consenso di massa ottenuto dalle consultazioni referendarie di domenica per l’autodeterminazione delle province orientali nonostante l’intensificarsi delle operazioni militari volute da Kiev per riportare sotto il controllo dell’esecutivo la situazione nelle province ribelli.
http://www.signoraggio.it/la-russia-rispetta-lesito-del-referendum-ucraino/
IN QUESTO BLOG I COMMENTI SONO DISABILITATI, SE SEI INDIGNATO E/O VUOI OFFENDERCI VUOI LASCIARE IL TUO PENSIERO PUOI UTILIZZARE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...