"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

sabato 31 maggio 2014

-GRILLO STAI SBAGLIANDO TUTTO-PERCHE'!!!!????-

-GRILLO STAI SBAGLIANDO TUTTO-PERCHE'!!!!????-

IN TEMPI NON SOSPETTI,19 APRILE 2014 SCRIVEVO QUESTO POST INDIRIZZATO A GRILLO, NON HO MAI RICEVUTO RISPOSTA PUR AVENDOLO PUBBLICATO SUL SUO BLOG, IN COMPENSO HO FATTO INCETTA DI INSULTI, OGGI LO RIVENDICO MIO PIU' CHE MAI, E VE LO RIPROPONGO CON MOLTA AMAREZZA, PUR RIMANENDO CONVINTO  DI CIO' CHE HO SCRITTO ALLORA
Da grillino della prima ora, mi sento in diritto  di fare una forte critica al famoso movimento
Secondo il mio modesto parere, il movimento non era nato per fare politica, era nato come controllore cittadino della politica, e una volta riusciti ad eleggere cosi' tanti inaspettati  parlamentari, potevamo ricoprire un ruolo decisivo, almeno in questa prima legislatura.
potevamo cioe' fare l'arbitro, mi spiego meglio: non dovevamo diventare un partito e mettersi a prendere posizioni ne di maggioranza, ne di opposizione, semplicemente da cittadini presenti in parlamento, dovevamo vigilare, come stiamo facendo, dovevamo informare come stiamo facendo,ma non dovevamo prendere posizioni, dovevamo sfruttare il nostro ruolo di cittadini neutri per pilotare le votazioni sulle singole leggi che venivano fatte dalle forze politiche, optando per i contenuti di buon senso indipendentemente da quale forza politica venissero suggeriti,senza pregiudizi di sorta ne politici ne personali,
vale a dire,che se penso che il pd oggi abbia proposto una cosa utile per il paese , la voto,  domani puo' darsi che ne voto una della lega,senza fare accordi con nessuno, come stiamo facendo
ritengo infatti che tutte le forze politiche, abbiano degli esponenti ancora puri intellettualmente, e che ogni tanto provino a portare in aula qualche proposta utile per la collettivita', e quello era il nostro ruolo, usare i ns. numeri per appoggiare quei singoli parlamentari  moralmente integri, al di la di quale bandiera essi rappresentino, questo era il ruolo che intendevo io per cittadini presenti in parlamento, poiche' di partiti ne avevamo gia' troppi, di un'altro non  ne sentivamo il bisogno.
ritengo grillo troppo intelligente per non aver valutato questi aspetti, altra cosa era se volevamo fare un partito spaccasistema rivoluzionario culturalmente.
se volevamo fare cio' dovevamo agire in tutt'altro modo, innanzi tutto dovevamo sapere che andavamo a giocare ad un giochino con le regole scritte dall'avversario, ossia il potere della casta che in questi anni ha legiferato per produrre un sistema di protezione e benefici della casta stessa, quindi come potevamo pensare di entrare in quei palazzi e sventrare tutto giocando con le loro stesse regole?
 impossibile, ed i fatti purtroppo mi danno ragione, tanta passione, tanta rabbia, tanto rumore per essere ascoltati dai media, ma vittorie ottenute per la collettivita' , poche!!!!
se volevamo fare veramente un movimento rivoluzionario di lotta al sistema, innanzi tutto dovevamo mettere in conto che un sistema corrotto, ma potente come il nostro non si manda a casa con qualche slogan altisonante, ne con qualche bel post sui blog, ma dovevamo fare una rivoluzione sia nei modi di far pervenire la voce del popolo al palazzo, sia nel modo di porsi davanti alle regole e divieti imposti dal sistema, ovvero dimostrare apertamente che non ne rinoscevamo l'autorita', ne l'autorevolezza, e qui si inizia ad andare sul pesante, ma d'altronde se non  siamo disposti ad assumerci dei rischi, che rivoluzione puo' essere?
era impensabile che un manipolo di parlamentari potesse cambiare un sistema incancrenito da decenni, per questo dovevamo coinvolgere in prima persona quei 9 miliojni di cittadini che ci hanno votato, come?
innanzi tutto senza mai abbandonare i comizi della piazza,non farli solamente quando siamo in campagna elettorale,ma sempre costantemente, per tenere il dialogo sempre aperto con la societa' civile e poi utilizzando i meet up in tutt'altro modo.
per tutt'altro modo, intendo utilizzare i meet up sparsi sul territorio per arruolare cittadini attivisti, poiche' io vedevo un unico movimento con dei cittadini infiltrasti all'interno del potere sotto forma di parlamentari, e tanti altri fuori dai palazzi, milioni di persone pronte a fare la sua parte in assonanza con quelli dentro, il tutto gestito e coordinato dai meet up facenti capo ad una direzione nazionale.
se cosi' fosse stato, in varie occasioni, di scandali eclatanti, come ad esempio la famosa ghigliottina e i miliardi alle banche, saremmo stati in grado di portare milioni di persone a roma a dare manforte ai nostri infiltrati, magari circondando il palazzo con una catena umana di persone che si tenevano pacificamente per mano, ma di alto valore simbolico,poiche' era una dimostrazione sia fisica, sia mediatica del popolo che si stava organizzando e stava scendendo in piazza.
per fare cio' bastava che ogni meet up, su direttiva nazionale, chiamasse i propri iscritti, organizzasse dei pulman navetta fino alle stazioni ferroviarie  centrali di regione, per poi assemblare le persone su dei treni destinati a roma, non era difficile, si poteva fare, bastava organizzarsi e coinvolgere le persone , e' lo stesso metodo che utilizzavano i sindacati quando erano degni di questo nome e riuscivano a produrre qualcosa di utile per la collettivita',tenendo conto che a quei tempi non c'era lo stesso malcontento che c'e' oggi, quindi era ancora piu' difficile riuscire a motivare milioni di persone a muoversi per tutelare il proprio futuro, ma ci sono riusciti comunque.
Ma anche questo non si e' voluto fare, e anche in questo caso ritengo grillo troppo intelligente per non averci pensato.
abbiamo voluto fare a tutti i costi l'ennesimo partito inutile, che non ci sta dando frutti, condivido ancora lo spirito, ma critico il sistema utilizzato, senza per questo mettere in discussione il ruolo di grillo, ne tantomeno la passione dimostrata dai nostri parlamentari, dico solo che potevamo fare altre cose costruendo un movimento vero assieme ai cittadini coinvolti in prima persona, comunque continueremo a votare 5 stelle ancora una volta, poi dopo le europee si vedra'

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...