"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

mercoledì 2 aprile 2014

Indaco Reportage: Grasso ‘paladino’ dei senatori e dei dissidenti del Pd

Indaco Reportage:Grasso ‘paladino’ dei senatori e dei dissidenti del Pd

Gli scontri avvenuti in questi giorni tra Renzi e la seconda carica dello Stato, il Presidente del Senato Piero Grasso, mostrano come purtroppo nel nostro Paese si privilegi sempre l’attacco di tipo mediatico piuttosto che il dialogo e
come pur di distruggere quello che è diventato anche un avversario politico non si volga più lo sguardo verso il bene del Paese. Al momento infatti non solo per quel che riguarda la riforma del Senato ma anche quella della legge elettorale, i più grandi nemici del premier sono i suoi stessi compagni di partito che come Grasso affermano che “Italicum e riforma del Senato insieme sono un rischio per la democrazia. Italicum e abolizione del Senato insieme porterebbero a un sistema senza contrappesi”.
Grasso in questo caso con la sua dichiarazione “Il Senato non va abolito, resti eletto dai cittadini” ha avuto modo di ergersi a paladino tanto di tutti i senatori che non ne vogliono proprio sentir parlare di abolire sé stessi quanto di tutti quei dissidenti anti-Renzi che lo vorrebbero in men che non si dica in qualche Gulag disperso nelle ‘terre rosse’, non avendo ancora digerito quel patto al ‘Nazareno’ stipulato con Berlusconi e quei suoi ‘stai tranquillo’ all’ex premier prima di soffiargli la poltrona.
Questa forte tensione tra le varie ali della sinistra ha così portato anche ad un nuovo botta e risposta tra Debora Serracchiani e Giuseppe Fioroni. La vicesegretaria del Pd, renziana di ferro, indispettita dalle dichiarazioni di Grasso ha infatti dichiarato: “Grasso è un presidente di garanzia, ma credo anche che, essendo stato eletto nel Pd, debba accettarne le indicazioni”, immediata la replica al vetriolo del deputato del Pd, Giuseppe Fioroni: “Il Pd rispetta le istituzioni e le cariche istituzionali, non le occupa né le pressa, né le indirizza. 
Per questo non siamo la destra”.
Si prospettano per il premier Renzi periodi assai duri, non tanto per le operazioni politiche della minoranza in Parlamento quanto per quella che si ritrova all’interno di quel partito di cui è anche il Segretario

Guerriero del Risveglio
http://www.signoraggio.it/grasso-paladino-dei-senatori-e-dei-dissidenti-del-pd/
SE VUOI COMMENTARE PREMI IL PULSANTE ROSSO CHAT

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...