"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 18 marzo 2014

Settore destro minaccia di distruggere i gasdotti russi in Ucraina

Settore destro minaccia di distruggere i gasdotti russi in Ucraina

Yarosh, durante un suo discorso,
ha esortato il nuovo esecutivo di Kiev a resistere contro i russi, definiti
come “occupanti”, in reazione al referendum sulla secessione della Crimea: “non
possiamo permettere al nemico di effettuare un blitzkrieg sul territorio
ucraino e non dobbiamo dimenticare che
la Russia fa soldi inviando il suo petrolio, attraverso i nostri oleodotti,
verso l’Occidente.
 Dovremmo distruggere questi condotti e privare il nemico
della sua fonte di reddito” ha sentenziato
Yarosh.
Yarosh ha esortato i suoi militanti a prendere
le armi contro la Russia,in caso di mancato accordo con Mosca e ha poi ammonito
che la Crimea rappresenta un territorio troppo ridotto per soddisfare l’appetito
del “Impero russo”, e che, quindi, il Cremlino cercherà di
conquistare l’intera Ucraina.
Dal canto suo, la
Russia ha inserito Yarosh nella lista di ricercati internazionali e lo ha
accusato di incitamento al terrorismo, dopo che egli ha esortato il leader
terrorista ceceno Doku Umarov a lanciare attacchi contro la Russia.
Yarosh ha già dichiarato
di correre per la presidenza ucraina in maggio.
Il suo movimento, Settore
destro, costituisce un’amalgama di diversi gruppi di estrema Destra ed è stata
costituito nel novembre 2013. 
I suoi militanti sono stati molto attivi nella
violenza di piazza che ha determinato la cacciata del presidente Viktor
Yanukovich. 
Settore destro ha, infatti, rifiutato di riconoscere l’accordo del
21 febbraio tra Yanukovich e i leader dell’opposizione , dichiarando che lo
avrebbe combattuto fino alla sua definitiva estromissione.
I paramiliatri di
Settore destro hanno usato armi da fuoco e bombe molotov contro la polizia nei
giorni della rivolta di Maidan ma anche dopo il colpo di Stato, alcuni militanti
hanno continuato ad usare fucili e pistole .
La scorsa settimana, la
proposta è stata presentata al parlamento ucraino, un piano preparato dal
governo ha ipotizzato di istituzionalizzare le squadre paramilitari di Settore
destro, affiancandole alle unità regolari del nuovo esercito ucraino, attraverso
la creazione di una “Guardia nazionale”.

http://www.signoraggio.it/settore-destro-minaccia-di-distruggere-i-gasdotti-russi-in-ucraina/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...