"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

mercoledì 26 marzo 2014

Possibili addii

Possibili addii

L’ex Cavaliere in questi giorni, dopo aver capito che la situazione si fa sempre più difficile e rischiosa, ha deciso di attaccare oltre che la magistratura anche colui con cui aveva fatto il famoso patto del Nazareno sperando di riportare a
casa un po’ di quei consensi che sembra aver perso. E così se attacca la magistratura sottolineando che la loro missione è di «costruire una via giudiziaria al socialismo contro il capitalismo borghese» interpretando «in modo creativo» il diritto e le leggi diventando «un contropotere», che tiene «sotto di sé» gli altri due poteri dello Stato, l’esecutivo e il legislativo, non risparmia parole dure anche per il premier.
Secondo l’analisi di Berlusconi infatti, Renzi non ha poteri e spiega che «Se non si abbassano le tasse non c’è ripresa economica» e affondando il coltello anche su un tema delicato come quello della Ue, spiega che non bastano «sorrisi e pacche», bisogna andare in Europa «decisi e convinti dei propri diritti» e, se qualcosa non va, «mettere il veto».
Nel frattempo però c’è chi nel suo partito stanco dei soprusi che sarebbero stati messi in atto dalla Pascale ha deciso per il momento di prendersi una pausa che potrebbe secondo i ben informati invece trasformarsi in un vero e proprio addio a Forza Italia. Stiamo parlando dell’uomo degli accordi, Denis Verdini, che al momento, dopo aver lasciato in fretta e furia il quartier generale di San Lorenzo in Lucina si sarebbe diretto al suo paese, in Toscana, per prendersi quattro giorni di riposo.
Per chi conosce bene Verdini e il suo attaccamento a quelle che sono le dinamiche interne ed esterne del Partito, non può che essere un avvertimento che qualcosa non quadra, molto probabilmente avrà deciso di osservare dall’esterno le contorte evoluzioni di un partito privato del suo leader e alle prese con la più difficile delle transizioni e solo alla fine prenderà quella tanto difficile e sofferta decisione che lo porterà probabilmente a salutare definitivamente Berlusconi e il resto del Partito.

Guerriero del Risveglio
http://www.signoraggio.it/possibili-addii/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...