"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

giovedì 27 marzo 2014

Il transgender Vittoria Schisano vuole essere battezzata dal Papa

Il transgender Vittoria Schisano vuole essere battezzata dal Papa

Da quando è diventata una donna a tutti gli effetti Vittoria si sente rinata e su Twitter, oltre a ringraziare le tante persone che le sono state vicino, fa anche una richiesta a Papa Francesco...

Il 25 marzo 2014, a 30 anni, è nata Vittoria Schisano.
 Sì, perchè per trent'anni Vittoria è stata Giuseppe, prigioniera di un corpo e un'identità che non ha mai sentito suoi. 
Dopo un lungo e tormentato percorso fatto di sofferenza ma anche di grande determinazione, ha deciso di sottoporsi a un delicato
intervento chirurgico per regalarsi definitivamente la gioia di essere una donna a tutti gli effetti.
L'operazione è andata bene e anche se Vittoria è ancora debole, è troppa la felicità che sta provando per non condividerla con gli amici su Twitter: "Sono appena nata - ha scritto subito dopo l'intervento - Debole ma felice" e a chi le chiede se è soddisfatta risponde
 "Non poteva andare meglio".
Sono tantissimi i messaggi e gli auguri che sta ricevendo in questi giorni, qualcuno le ha mandato mazzi di fiori alla clinica di Barcellona dove è ricoverata, come si fa con le neo mamme e i bambini appena nati, qualcuno addirittura le ha recapitato una coccarda rosa a forma di farfalla, ricamata a mano, con scritto "E' nata Vittoria".
La Schisano risponde a tutti, ringrazia commossa, ma tra i tanti post c'è una richiesta speciale a Papa Francesco inviata direttamente sul suo account ufficiale:
 "Mai come oggi avverto il bisogno di essere battezzata".
 Da @Pontifex ancora nessuna risposta.

VITTORIA SCHISANO IN OSPEDALE DOPO L'INTERVENTO: FOTO TWITTER

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...