"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

domenica 9 febbraio 2014

Kyenge e il ‘genocidio dolce’ : “Sostituire gli italiani con giovani immigrati”

Kyenge e il ‘genocidio dolce’ : “Sostituire gli italiani con giovani immigrati”

«Il reato di ingresso clandestino e di soggiorno illegale dovrebbe essere abolito in sede di revisione del Testo Unico sull’immigrazione da parte dei ministeri dell’Interno – calabraghe Alfano già prende appunti – e della Giustizia e dal Parlamento”. È quanto ha chiesto il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge, intervenendo a Roma, a palazzo Giustiniani, alla presentazione del Rapporto su “La criminalizzazione dell’immigrazione irregolare». 
Solita marchetta.
Non basta, i clandestini devono essere liberi di gozzovigliare per l’Italia – stile Kabobo per intenderci – per la congolese infatti «il trattenimento delle persone da espellere nei Cie dovrebbe rappresentare solo l’estrema ratio e comunque 18 mesi sono un periodo eccessivamente lungo».
Ma attenzione, perché il suo obiettivo ‘finale’, è la soppressione etnica del popolo italiano: « La priorità, è il ringiovanimento demografico dell’Italia».
 Dicasi, ‘sostituzione etnica‘. Anche detto: genocidio. 
Altro che Velandro.
Una frase del genere è di stile prettamente nazista.
 Anzi, direi che è in pieno stile Hutu.
 Quando si dimette, la ministra che vuole la ‘rivoluzione demografica in Italia’?
Il cosiddetto ‘ringiovanimento demografico’, è la stessa strategia utilizzata dai comunisti cinesi per la distruzione etnica del popolo tibetano attraverso l’immigrazione di Cinesi etnici, gli Han.

http://www.catenaumana.it/kyenge-e-il-genocidio-dolce-sostituire-gli-italiani-con-giovani-immigrati/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...