"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

mercoledì 5 febbraio 2014

Corea del Sud, rischia 20 anni di carcere un parlamentare sospettato di attività comuniste

Corea del Sud, rischia 20 anni di carcere un parlamentare sospettato di attività comuniste 

(Bruno Rosso)
I media di tutto il mondo non si sottraggono dal dare risalto alle violazioni sistematiche delle più elementari norme democratiche nel regime autocratico della Corea del Nord, tuttavia, spesso dimenticano di aggiungere al computo degli Stati liberticidi anche l’ altra Corea, quella “occidentalizzata” del Sud, dove, ad un regime economico turbocabitalista, si accompagna una democrazia dai tratti assai autoritari.
La procura di Seul ha chiesto ieri di condannare a 20 anni di prigione Lee Seok Ki, deputato di Sinistra eletto al parlamento nelle liste del partito progressista unificato, ed ora accusato di aver pianificato una insurrezione contro il governo del paese nel caso in cui dovesse esplodere una guerra con la Corea del Nord.
 Indipendentemente dalla fondatezza delle sopracitate accuse, Lee rischia lunghi anni di detenzione per la semplice imputazione di essere a capo di un gruppo clandestino conosciuto come “Organizzazione rivoluzionaria”, l’ esistenza del quale, in quanto comunista, viene severamente proibita dalla Legge per la sicurezza nazionale.
 Secondo l’ impianto giuridico sudcoreano, infatti, il solo dirsi comunisti costituisce di per sè un reato.
Nel procedimento contro Lee sono imputati anche altri sei dirigenti del partito progressista unificato e per loro sono stati chiesti quindici anni di reclusione ciascuno.
 Nei confronti del partito progressista, invece, il Tribunale Costituzionale di Seul ha già avviato le procedure per la messa fuori legge. 
La sentenza dovrebbe arrivare tra quindici giorni circa. 
“E’ necessaria una punizione esemplare perché Lee ha ordinato ai membri dell’Organizzazione Rivoluzionaria di preparare scontri e azioni militari abusando della sua condizione di deputato” ha affermato la Procura durante il processo, celebrato nel Distretto di Suwon. 
“L’unico modo per evitare che ciò si ripeta è rinchiudere Lee in una cella per un lungo periodo” ha aggiunto l’accusa.

http://www.signoraggio.it/corea-del-sud-rischia-20-anni-di-carcere-un-parlamentare-sospettato-di-attivita-comuniste/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...