"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

lunedì 10 febbraio 2014

CALVANI e la MOSSA DEL CAVALLO

CALVANI e la MOSSA DEL CAVALLO

Beh, che dire, chapeau!
Danilo Calvani, leader del Coordinamento Nazionale 9 Dicembre, dopo aver chiesto la “Benedizione” a Papa Francesco – una benedizione non la si nega a nessuno, tantomeno se di nazionalità italiana, cristiano, pagatore di tasse – chiede oggi ASILO ALLA CHIESA.
Chissà cosa rimedieranno gli autori del Papa per l’Angelus di dopodomani.
O ne parlerà a braccio, per fare il simpaticone come ci ha abituati finora?
In ogni caso, questa è una mossa eccellente sullo scacchiere, una mossa del cavallo, con cui superare in uno scarto di lato gli sbarramenti incrociati del sistema.
Jervé

***ATTENZIONE*** MASSIMA DIVULGAZIONE
Roma, Basilica di S. Maria Maggiore, lunedì 10 febbraio 2014 – 17:40
Comunicato stampa coordinamento 9 dicembre
CHIEDIAMO ASILO ALLA CHIESA.
Siamo all’interno della basilica e non usciremo fino a che questo non sarà tornato ad essere un paese normale e civile.
Questo paese é marcio e corrotto!
 Il potere e il denaro hanno preso il sopravvento sulla dignità umana! 
Noi vogliamo parlare alle coscienze delle persone. 
L’equità sociale, la giustizia, la pace e la felicità dei cittadini deve essere al primo posto e separata dalle logiche dell’austerity, del debito pubblico, del liberismo indiscriminato!
I politici non ci rappresentano, le istituzioni non ci rappresentano! 
Le forze dell’ordine non ci difendono o non possono difenderci! Hanno reso la nostra vita invivibile, e molte persone stanno perdendo la cosa più sacra, la vita appunto. 
Si stanno suicidando perchè non hanno altra via d’uscita, non riescono a vedere un futuro.
Siamo nelle mani di burocrati corrotti e insensibili!
 I mercanti corrotti si sono impossessati di tutto e decidono della vita del popolo. 
Noi chiediamo asilo alla chiesa.
 Chiediamo udienza al Santo Padre.
P.S. A tutti i manifestanti, simpatizzanti e presidianti, il presidio del Coordinamento 9 dicembre ora è nella piazza antistante alla basilica di S. Maria Maggiore in Roma.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...