"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

mercoledì 29 gennaio 2014

TORNEREMO POVERI COME NEGLI ANNI ’50″ IL RAPPORTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA CHE I PARASSITI NON HANNO MAI LETTO! LO SCOOP DI BARNARD E PARAGONE ALLA TRASMISSIONE “LA GABBIA”

TORNEREMO POVERI COME NEGLI ANNI ’50″ IL RAPPORTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA CHE I PARASSITI NON HANNO MAI LETTO! LO SCOOP DI BARNARD E PARAGONE ALLA TRASMISSIONE “LA GABBIA”

La Gabbia, il talk show di approfondimento politico condotto da Gianluigi Paragone di ieri sera su la 7
La disoccupazione aumentera’ di anno in anno fino al 2023,le imprese non si riprenderanno piu’,e ritorneremo agli anni sessanta come standard di vita.
Barnard mostra come i debiti pubblici degli Stati sono clamorosamente aumentati dopo che essi sono entrati nell’Eurozona.
Ecco il documento nel quale – precisa Barnard – torneremo agli inizi degli anni 60 come standard di vita, cioè 50 anni
indietro rispetto agli Stati Uniti
Il grafico (contenuto nel documento della Commissione europea) mostra come il calo delle produzioni industriali nell’eurozona risalga al 2000.
Dal profeta Mario Monti, 23/09/2012: “Nel 2013 ci sarà la crescita!” (trovate qui la dichiarazione)
Dal profeta Enrico Letta, 18/12/2013: ”Un’ inversione di tendenza c’è e sicuramente porterà crescita.” (ecco il link)
Dopo tutte le profezie, le fantomatiche cure miracolose e tanta ideologia, finalmente emerge qualche dato concreto: la Commissione si è recentemente espressa in merito alle prospettive di sviluppo per l’eurozona nei prossimi 10 anni (a questo link trovate il documento ufficiale).
Secondo il più influente organo comunitario, tra 10 anni ci ritroveremo con uno standard di vita, rispetto agli USA, inferiore a quello che avevamo negli anni ’60. Ovvero uno standard di vita del 40% inferiore a quello americano. In quanto a crescita inoltre, possiamo metterci l’anima in pace almeno fino al 2023. 
In barba ai falsi profeti.
Ma vi ricordate quali erano gli enormi vantaggi propagandati in merito all’adozione dell’euro? Sempre dal sito della Commissione Europea (clicca qui per vedere con i tuoi occhi) leggiamo: ”L’utilizzo di una moneta unica aumenta la trasparenza dei prezzi, elimina i costi di cambio, rende più fluidi i meccanismi dell’economia europea, facilita gli scambi internazionali e conferisce all’UE una posizione di maggiore forza sulla scena mondiale. Inoltre, la dimensione e la forza dell’area dell’euro la rendono meno vulnerabile agli shock economici esterni, come le improvvise impennate del prezzo del petrolio o le turbolenze dei mercati valutari.”
Ok, riassumendo, i principali vantaggi sarebbero dovuti derivare dalla maggiore forza nei confronti dei colossi mondiali (USA, Cina, ecc..) e dalla capacità di reagire prontamente e senza danni a shock economici e finanziari esterni.
In sostanza quindi, con il recente “Quarterly Report on the Euro Area”, la stessa Commissione ci informa che in merito al primo obiettivo torneremo addirittura ai livelli di 50 anni fa, e non abbiamo prospettive di crescita almeno per il prossimo decennio. In quanto al secondo obiettivo poi, i danni causati dalla crisi finanziaria del 2007 continuiamo a sentirli sulla nostra pelle.
Ma mentre la Commissione ammette il fallimento della moneta unica, siamo curiosi di vedere come reagiranno i nostri falsi profeti. Continueranno a proporci false soluzioni, nascondendoci la verità sulla radice delle attuali problematiche?
Ora che il fallimento è innegabile, noi riusciamo a vedere davvero la luce in fondo al tunnel, perchè prendere consapevolezza dei problemi è l’unico modo per risolverli. 
Dobbiamo dare all’Italia la possibilità di ricominciare, come una fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.

http://visioneinsieme.blogspot.it/2014/01/la-commissione-ammette-il-fallimento.html
http://www.positanonews.it/articoli/109128/la_gabbia_il_grafico_contenuto_nei_documenti_della_commissione_europea_che_nessuno_ci_mostraritorneremo_agli_anni_sess.html
http://bastacasta.altervista.org/p9134/#

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...