"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

venerdì 17 gennaio 2014

ROSIGNANO, ANIMA DUALE CHE DEVE RIEMERGERE TRA TURISMO E INDUSTRIA

ROSIGNANO, ANIMA DUALE CHE DEVE RIEMERGERE TRA TURISMO E INDUSTRIA

ROSIGNANO SOLVAY, DA SEMPRE TERRITORIO A VOCAZIONE DUALE, DA UN LATO LA FABBRICA ASSE PORTANTE, DALL'ALTRA LA VOGLIA DI FARE TURISMO SENZA PERO' ESSERE ENTRATI COMPLETAMENTE NELLA MENTALITA' DELL'OSPITALITA' CAUSA ANCHE DELLA DISENCENTIVAZIONE DELLE VARIE AMINISTRAZIONI SERVILI NEI CONFRONTI DEL POTERE INDUSTRIALE.
OGGI SIAMO CHIAMATI A UNA RIFLESSIONE GENERALE, CI DOBBIAMO RIMETTERE IN PIEDI CON LE NOSTRE SOLE FORZE, O IMPARIAMO A CONTARE SU NOI STESSI USANDO
IL NOSTRO CERVELLO O QUESTA CRISI CI PORTERA' A UN PUNTO DI NON RITORNO.
LA MIA PERSONALE VISIONE PER RILANCIARE QUESTO TERRITORIO QUESTO TERRITORIO, DA UN LATO COMPRENDE DI ESIGERE CHE LA SOLVAY RENDA OPERATIVA LA BONIFICA DEI DANNI PRODOTTI SIN QUI,SENZA PERO' CHIEDERNE LA CHIUSURA, ANZI SE POSSIBILE SVILUPPARE GLI IMPIANTI CHE PERO' DEVONO ESSERE MESSI A NORMA IN UN CONCETTO DI ECOSOSTENIBILITA' AMBIENTALE NON CONFLITTUALE CON LA POTENZIALITA' TURISTICA DEL TERRITORIO, DA NOTARE CHE LA BONIFICA DA SOLA PRODURREBBE CENTINAIA DI POSTI DI LAVORO PER DIVERSI ANNI, E SE ALMENO IL 50 %DELLA FORZA LAVORO PROVENISSE DA AZIENDE E DIPENDENTI LOCALI, SAREBBE GIA' UN PASSO AVANTI.
DALL'ALTRO LATO DOBBIAMO TORNARE A PARLARE IN MODO SERIO DI TURISMO, CAMBIANDO PERO' LA MENTALITA' DELL'ACCOGLIENZA, OVVERO NON PENSARE PIU' AL TURISTA COME UN POLLO DA SPENNARE PERCHE' DA NOIA E FORSE PUZZA ANCHE, MA BENSI' COME AD UN OSPITE PAGANTE AL QUALE IN PRIMO LUOGO VA TRASMESSO IL SENSO DI BENVENUTO E DI APPARTENENZA A QUESTO LUOGO, E SI CERTO CHE DEVE PAGARE, MA IL GIUSTO, PERCHE' LA GENTE NON E' STUPIDA, LA PUOI SPENNARE UNA VOLTA MA POI NON TORNA PIU',E POI DOBBIAMO PENSARE A COSA OFFRIRE AL TURISTA, UN PO DI MARE CON QUALCHE STABILIMENTO BALNEARE C'E' GIA, QUALCHE SPIAGGIA LIBERA ATTREZZATA ANCHE, MA NON BASTA,PERSONALMENTE AUSPICO LA FINE DI QUESTA MENTALITA' DI TURISMO DA OSPIZIO VOLUTA DA MOLTI, AUSPICO STRUTTURE DI DIVERTIMENTO, AUSPICO AL RITORNO DI UN TURISMO BY NIGHT, CON LOCALI TIPICI APERTI FINO A TARDA NOTTE CON TANTO DI MUSICA, AUSPICO LA RIAPERTURA DI DISCOTECHE CHE RIDIANO VITA A QUESTO LUOGO DI DESOLAZIONE,E AUSPICO UNA FORTE PARTECIPAZIONE POPOLAREPER FARE PRESSIONE SULLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER FAVORIRE TUTTO CIO.
CONOSCENDO LA MENTALITA' CORRENTE.
SO GIA' CHE MOLTI NON SONO D'ACCORDO SU QUESTA MIA VISIONE, PERCHE' SONO GLI STESSI CHE HANNO VOLUTO CHE QUESTO PAESE DIVENTASSE UNO ZOMBIARIO, SONO GLI STESSI CHE VOGLIONO IL SILENZIO ASSOLUTO PER ABITUARSI AL SONNO DELLA PACE ETERNA CHE PRIMA O POI INEVITABILMENTE C OGLIERA' TUTTI. 
SONO GLI STESSI CHE SI AFFRETTANO A CHIAMARE LA POLIZIA MUNICIPALE NON APPENA QUALCHE GESTORE DI LOCALE SI AZZARDA A PROVARE A FARE UN PO' DI MUSICA PER RAVVIVARE QUALCHE SERATA, MAGARI RIMETTENDOCI ANCHE DEI SOLDI, SONO GLI STESSI BIGOTTI CHE HANNO FATTO PIAZZA PULITA DELLE DISCOTECHE E DEI VARI INTRATTENIMENTI SERALI, CON LA SCUSA CHE DISCOTECHE E VITA NOTTURNA PORTANO DROGA E PROSTITUZIONE.
A QUESTI EMERITI BUONPENSANTI RISPONDO CHE LA DROGA ORMAI E' UN PROBLEMA AFFRONTATO E SVISCERATO IN TUTTE LE SALSE DA DECENNI, E OGGI CHI VUOL DROGARE LO FA PER LIBERA SCELTA, E LO FA CON DISCOTECHE O SENZA, IL CONSUMO DI DROGA APPARTIENE A DISAGI CHE NULLA HANNO A CHE VEDERE CON I DIVERTIMENTI NOTTURNI, IN QUANTO ALLA PROSTITUZIONE, E' IL MESTIERE PIU' ANTICO DEL MONDO, E SINCERAMENTE TROVO  CHE NON FACCIA DEL MALE A NESSUNO, E COMUNQUE RESTO CONVINTO CHE ANCHE QUELLA E' UNA SCELTA DI VITA, OLTRE A UN LAVORO CHE ANDREBBE LEGALIZZATO , E FORSE PERCHE' NO, MAGARI PORTEREBBE ANCHE ALL'APERURA DI QUALCHE BEL BORDELLO MODERNO, COSI' COME STA AVVENENDO NELLE PRINCIPALI CITTA' EUROPEE.
CERTO DI AVER FATTO INORRIDIRE TUTTE LE MENTI BUONPENSANTI DEL TERRITORIO VI SALUTO E VI LASCIO  AI VOSTRI SCONGIURI DEL CASO

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...