"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

sabato 18 gennaio 2014

Pensioni: adeguamento al costo della vita ma non per tutti

Pensioni: adeguamento al costo della vita ma non per tutti 

(Guerriero del Risveglio)
Per il 2014 l’aumento delle pensioni dovrebbe aggirarsi intorno all’1,5%, stima di aumento dei prezzi nel 2013 fatta
dall’Istat e dal governo nella nota di aggiornamento al Def (Documento di economia e finanza).
 Fin dall’inizio l’adeguamento non è stato riconosciuto al 100% per le pensioni di importo elevato, con soglie che sono cambiate di anno in anno.
Si dispone per il triennio 2014-2016 una perequazione limitata anche sulle pensioni di importo fra 3 e 6 volte il minimo, negandola per quelle superiori a sei volte. 
L’adeguamento al costo della vita sarà quindi del 100% per i trattamenti fino a tre volte il minimo (1.486,29 euro lordi al mese). 
Per quelle fra 3 e 4 volte il minimo (1.486,29—1.981,72 euro) la rivalutazione sarà del 90% «con riferimento all’importo complessivo dei trattamenti medesimi».
 Sempre sull’intero importo, l’aumento sarà del 75% per le pensioni fra 4 e 5 volte il minimo (1.981,72—2.477,15 euro lordi) e del 50% su quelle fra 5 e 6 volte il minimo (2.477,15—2.972,58 euro lordi) mentre sulla parte eccedente 6 volte non ci sarà alcun aumento.
 Il contributo di solidarietà è un argomento che divide e le associazioni dei manager e dei professionisti parlano di norma incostituzionale. 
Un economista e parlamentare vicino a Matteo Renzi come Yoram Gutgeld propone un prelievo del 10% sulle pensioni maggiori di 3.500 euro lordi al mese che frutterebbe 3,3 miliardi l’anno, ma altri economisti come Tito Boeri e Tommaso Nannicini hanno calcolato che, anche con un prelievo progressivo (2-15%), al massimo si potrebbe ottenere un miliardo.


http://www.signoraggio.it/pensioni-adeguamento-al-costo-della-vita-ma-non-per-tutti/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...