"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 21 gennaio 2014

Oltre 200 milioni di disoccupati nel mondo e in Italia disoccupazione è raddoppiata in 6 anni.

Oltre 200 milioni di disoccupati nel mondo e in Italia disoccupazione è raddoppiata in 6 anni. 

(Bruno Rosso)
Nel 2013 i disoccupati hanno raggiunto la cifra di 202 milioni, 5 milioni in più dell’ anno precedente. Entro il 2018, ve ne saranno 13 milioni in più. La debole ripresa senza precisi piani governativi per le politiche occupazionali non influisce positivamente sulle condizioni dei giovani (74,5 milioni i 15-24 enni senza lavoro). In Italia, il tasso di disoccupazione è stimato al 12,2% nel 2013, in deciso rialzo rispetto al 10,7% del 2012 e il doppio del 6,1% del 2007.
Sono alcune stime contenute nel rapporto ‘Global Employment Trends 2014′ dell’Ilo. Secondo l’organizzazione, il tasso di disoccupazione del nostro paese è destinato a salire ancora nei prossimi anni, attestandosi al 12,6% nel 2014 per poi arrivare al 12,7% nel 2015 e nel 2016. Rispetto al 2007 (6,1%) nel nostro Paese la percentuale dei senza lavoro nel 2013 è raddoppiata.Nel mondo tra il 2007 e il 2013 si è passati dal 5,5% al 6% mentre in Europa e nelle economie sviluppate si è passati dal 5,8% del 2007 all’ 8,6% del 2013. «Nel corso del 2013, sono stati registrati segnali di ripresa economica nell’Unione Europea e nelle economie avanzate.Tuttavia, i miglioramenti di produttività e competitività non sono ancora abbastanza forti per invertire la tendenza dell’esteso e crescente divario occupazionale: le condizioni del mercato del lavoro non hanno visto segnali di miglioramento nel corso del 2013. Pertanto la regione è caratterizzata da una ripresa delle attività, ma non dell’occupazione», si legge nel Rapporto che pone una critica alle politiche di austerity portate avanti dai governi europei, queste infatti: ”Non solo hanno depresso la domanda aggregata, con conseguenze negative sull’occupazione, ma non sono nemmeno riuscite a ridurre il debito, che è invece cresciuto ulteriormente”. 
A livello globale Entro il 2018 ci si aspettano oltre 13 milioni di disoccupati in più. “La crescita dell’occupazione – si legge nel rapporto – rimane debole, la disoccupazione continua a crescere, in particolare quella giovanile, e sono molti i lavoratori scoraggiati che restano ancora al di fuori del mercato del lavoro”. 
«Il numero di lavoratori poveri continua a diminuire a livello globale – spiega l’Ilo – anche se a un ritmo più lento rispetto ai decenni precedenti». Si tratta tuttavia, secondo l’organizzazione internazionale del lavoro, di una “riduzione sostanziale” rispetto ai primi anni del 2000, quando il corrispondente numero di lavoratori poveri al di sotto di 1,25 dollari e 2 dollari erano rispettivamente più di 600 milioni e più di 1,1 miliardi, rispettivamente. In ogni caso i passi avanti nella riduzione della povertà di lavoro è in “fase di stallo”, dice l’Ilo. Nel 2013, il numero di lavoratori in condizioni di estrema povertà è diminuita solo del 2,7% a livello mondiale, uno dei più bassi tassi di riduzione di tutto il decennio, con l’eccezione dell’anno della crisi.
“Sono necessari maggiori sforzi – dice il direttore generale Ilo, Guy Ryder – per accelerare la creazione di posti di lavoro e sostenere le imprese che creano occupazione”. Nella fascia tra i 15 e i 24 anni ci sono 74,5 milioni di disoccupati con un tasso di senza lavoro del 13,1% (oltre il doppio di quello complessivo per le persone in età da lavoro stimato per il 2013 al 6%). Nell’Unione europea e nelle economie avanzate il tasso di disoccupazione e’ all’ 8% con 45,2 milioni di senza lavoro”. 
L’Ilo si aspetta una “graduale diminuzione” di questo tasso nei prossimi anni e la discesa al di sotto dell’8% intorno al 2018. “La ripresa fragile – scrive l’Ilo – è in parte dovuta al perseguimento delle politiche di austerità nella regione”.

http://www.signoraggio.it/oltre-200-milioni-di-disoccupati-nel-mondo-e-in-italia-disoccupazione-e-raddoppiata-in-6-anni/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...