"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

martedì 10 dicembre 2013

Presto sulle nostre tavole i nostri affezionati cani

dedicato a tutti quelli che mi vogliono convincere che siamo tutti uguali e che l'integrazione e' richezza, una volta ci si inorridiva quando sentivamo dire che alcuni nostri connazionali cucinavano i gatti, tra un po' sicuramente applaudiremo chi mangia i cani,ma soltanto perche' sono cinesi i poverini, vanno capiti e supportati....CI ARRICCHISCONO CON LA LORO CULTURA

TIZIANO BRUNI

Presto sulle nostre tavole i nostri affezionati cani 

(Guerriero del Risveglio)

Quando le lobby decidono, anche l’alimentazione diventa business e tutto può essere certificato, anche la carne di cane in Europa.
Ed è così che il consumo di canidi già presente su molte tavole in Asia Orientale e Oceania, dove alcune razze sono allevate appositamente per la macellazione, arriverà anche sulle nostre tavole, in quanto nel 2014 entrerà in vigore la certificazione Europea di commestibilità richiesta dalla società “Xinshipu Ltd” che consentirà l’importazione di carni congelate di cane
d’allevamento per i fruitori cinesi e la commercializzazione legale nei Supermarket gastronomici etnici.
 Si tratta come dicevamo di una volontà delle grandi lobby, soprattutto cinesi di imporre anche nel resto del mercato la propria forza, compiendo quella che potremmo considerare una svolta nel campo alimentare fortemente voluta così dicono “per i cittadini consumatori”. 
Si è giunti a dover concedere questo certificato in quanto il governo Cinese altrimenti avrebbe bloccato immediatamente l’importazione dall’Europa di carne di cavallo e di coniglio che avviene regolarmente nei paesi asiatici da parte dei paesi europei, specialmente dall’Italia, verso i supermarket occidentali già presenti da tempo nel territorio asiatico. 
Ci chiediamo se questo non vada però contro una stessa direttiva europea: “I cani e i gatti sono animali d’affezione tutelati dalla legge 281 del 1991 che nell’ art.1 comma 1 recita: ‘Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente’.
 Inoltre la Convenzione europea di Strasburgo per la protezione degli animali da compagnia reca norme particolarmente severe per la loro protezione. Ai responsabili di quanto accaduto potrebbe venire imputato il delitto di istigazione a delinquere previsto dall’art. 414 del Codice Penale, in quanto l’art. 544-bis dello stesso Codice Penale sancisce che ‘chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi’. Probabilmente anche in questo caso il potere delle Lobby supererà quello della giustizia.

Guerriero del Risveglio

http://www.signoraggio.it/presto-sulle-nostre-tavole-i-nostri-affezionati-cani/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...