"Quando i poteri pubblici violano le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all'oppressione è un diritto e un dovere del cittadino". GIUSEPPE DOSSETTI

Traduttore

venerdì 27 dicembre 2013

Mamma lascia figlioletto in ascensore: ucciso a calci e lanciato dal 25° piano da bimba di 10 anni

Mamma lascia figlioletto in ascensore: ucciso a calci e lanciato dal 25° piano da bimba di 10 anni

La mamma stava portando la sua bicicletta fuori dall'ascensore di un palazzo di Chongqing, in Cina, quando Yuanyuan, un bimbo di due anni, è rimasto chiuso all'interno dell'ascensore. Questione di istanti e anche una bambina di dieci anni è riuscita a infilarsi all'interno, lo ha riempito di botte e poi lo ha lanciato dal 25esimo piano dell'edificio. Inspiegabile, al momento, la motivazione.
La ragazzina ha preso prima in braccio il piccolo, poi lo ha sbattuto a terra e ripetutamente preso a calci ogni qualvolta Yuanyuan ha provato a rialzarsi.
 Dopo le percosse, la bambina sarebbe uscita dall'ascensore al 25esimo piano con il piccolino in braccio. 
Qui lo avrebbe gettato da una finestra. Il bambino è stato ritrovato nel cortile del palazzo in fin di vita, una volta in ospedale è morto per le gravissime ferite riportate.
 A tradire la ragazzina, le sue contraddizioni nel raccontare alla mamma di Yaunyuan cosa era successo al piccolo: prima ha detto che lo aveva portato via un ragazzo, poi una ragazza. 
A incastrarla definitivamente, un terribile filmato delle telecamere di sicurezza che ha ripreso tutta la scena dei maltrattamenti in ascensore.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...